Hc Monteprandone-Bastia 41-17 (19-6)
HC MONTEPRANDONE: Antoniozzi (2), Caporossi (5), Consorti (3), De Cugni (6), Falà (portiere), Gabrielli, Daniele Poletti (7), Fabio Poletti (3), Marco Poletti (2) Romandini (1), Salladini (portiere), Sciamanna (12), Ascolani, Fanesi. Allenatore: Giorgio Allegrini.
ASALB BASTIA: Alunni, Bernardini (3), Cancellotti, Colato, Contini (6), MArini (1), Paffarini (1), Lanzi (1), Santi, Rosi (portiere), Aristei (portiere), Gaetano (2), Marinelli, Calafato (3).
Allenatore: Lisa Piccardi.
Arbitro: Annamaria Poli di Ascoli Piceno.
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gioisce la vallata del Tronto. Non ci si poteva aspettare un esordio migliore, davanti al pubblico amico, per l’Handball Monteprandone, che non fatica più di tanto al cospetto di un Bastia evidentemente inferiore.
Archiviata senza problemi la lunga sosta natalizia, la squadra del duo Allegrini-Iadarola, ha difeso un cospicuo vantaggio per l’intera durata del match (19-6 il parziale al termine della prima frazione di gioco).
Aiutati peraltro dal calore di una cinquantina di fedelissimi, accorsi al Palazzetto dello Sport di via Colle Gioioso per tornare a vedere, a distanza di vent’anni, la pallamano, Sciamanna (con 12 reti è risultato il marcatore principe della sua squadra) e soci hanno fatto ancora meglio rispetto a quanto avvenuto nella prima gara della stagione, lo scorso 18 dicembre, quando superarono il Cingoli con il risultato di 29 a 18. Ben 41 infatti le reti che sabato scorso i rossoblu hanno inflitto al malcapitato Asalb Bastia, a dimostrazione del fatto che i propositi d’altro lignaggio, sbandierati, senza peraltro alcuna boriosità, dal team monteprandonese prima, hanno fondamenta di una certa consistenza.
L’Hc si è difatti già portato a quota 6 punti in classifica e pora spera di continuare sulla strada appena intrapresa. Un occhio al calendario: trasferta a Camerino (22 gennaio), in casa contro la Pallamano Ancona (28 gennaio) e Pesaro Crabby (4 febbraio), sul campo del Chiaravalle (12 febbraio) e al cospetto dell’Handball Ancona, al Palasport di via Colle Gioioso (18 febbraio).
Ma il torneo, ricordiamolo, comprenderà ben quattordici giornate, divise in match di andata e ritorno, al termine delle quali (il 30 aprile) prenderà il via la seconda fase della stagione con i play off a gironi. Una lunga cavalcata che potrebbe regalare a Monteprandone e alla vallata del Tronto la serie B.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 396 volte, 1 oggi)