Fossombrone-Centobuchi 0-0
FOSSOMBRONE: Venturoli, Eeckman, Tombini (71’ Galuzzi), Della Rocca, Ruggieri, Mattioli, Saracino, Simoncelli, Fiore (81’ Api), Baratteri, Mhamed (74’ Messina). A disposizione: Ciccone, Mancini, Tebaldi, Peruzzini. Allenatore: Fulgini
CENTOBUCHI: Spina, Alessandrini, Cucco, Basso, Cameli, Corradetti, Capriotti (86’ P.Cicchi), Iachini, Rosa, De Angelis, Cardinali (83’ Centanni). A disposizione: Forlini, Vichi, Gabrielli, M. Cicchi, Spagna. Allenatore: De Amicis
Arbitro: Colella di Perugia.
Ammoniti: Eeckman, Simoncelli, Baratteri, Rosa, Iachini, Basso.
Recuperi: 1’ pt, 3’ st.
Spettatori: 500 circa.
FOSSOMBRONE – Presentato come il match clou della ventesima giornata dell’Eccellenza, Fossombrone-Centobuchi regala più di qualche sbadiglio. Meno male, per la formazione marchigiana, che la Biago Nazzaro, pareggiando contro la Civitanovese, non riesca ad approfittarne.
Il bicchiere è mezzo pieno in casa Centobuchi. La formazione ospite, per bocca del tecnico De Amicis, si dice soddisfatto del pari colto in trasferta, alla luce soprattutto delle diverse assenze registrate alla vigilia (Simoni, Rocchi, Galli e Cipolloni).
Taccuini pressoché illibati. Lo spartito, invece, è presto detto: i locali a fare la partita, gli ospiti a difendersi con le unghie, alzando un muro davanti all’ottimo Spina.
La cronaca. Il Fossombrone, sceso in campo agguerrito, sin dai primi minuti di gara riesce a schiacciare il Centobuchi nella sua metà campo. Fiore mette la firma su due azioni pericolosissime (al 10’ e al 13’): in entrambi i casi rimane solo davanti all’estremo difensore biancoceleste che però non sbaglia e si esibisce in due splendide parate. Gli ospti si fanno vivi sono sul finire di primo tempo, ma De Angelis non riesce a pescare Cardinali, appostato in area di rigore.
Nel secondo tempo, il Centobuchi, smette di subìre di con una cerat continuità e riesce a creare le palle gol più nitide: sono appannaggio di De Angelis due ghiotte occasioni che però non riescono a concretizzarsi in goal. Il numero dieci marchigiano, infatti, svincolandosi dagli avversari rimane solo davanti al portiere, ma quando sta per calciare sbaglia tutto colpendo in pieno il portiere.
A dieci minuti dalla fine Alessandrini viene atterrato in area di rigore, da un giocatore del Fossombrone, ma l’arbitro nega il rigore e lascia continuare. Un po’ di rammarico sulla panchina biancoceleste che reclama la massima punizione.
Gabriele Menzietti, diesse del Centobuchi, interpellato dopo il match del Comunale, ha parlato di una bella partita, combattuta, conclusa con un meritato pareggio per i suoi, anche se resta dell’amaro in bocca per il citato episodio del presunto rigore negato dall’arbitro.
Attesissima, a questo punto, la partita di sabato prossimo, quando i ragazzi di De Amicis ospiteranno la Real Vallesina, sperando di conquistare tre punti fondamentali per la corsa alla vetta solitaria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 274 volte, 1 oggi)