SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Afferma di aver portato delle body-guard al femminile, “perchè la gente sta più lontana dalla donne che dagli uomini?. E così il presidente Alberto Soldini, una volta tanto senza l’austera cravatta ma pur sempre sarcastico e ironico, ha portato a San Benedetto la sua famiglia: la moglie Monique (nome francese ma origini libanesi), e le figlie Arianne e Alessia; assieme ad amici ed amiche.
Lapidarie le sue risposte sulla parte tecnica (“Forse verrò a La Spezia; oggi la squadra mi è piaciuta di più?), si è congratulato per la presenza della tifoseria (“Mi sono piaciuti tutti quei palloncini rossoblu: hanno risposto bene al mio appello, anche se la prossima volta voglio ancora più gente?), il lato più interessante della chiacchierata ha riguardato gli aspetti, per così dire, gestionali della sua impresa sambenedettese.
“Gli affari vanno bene – ha affermato – ho visto il Centro Agroalimentare e credo che una struttura del genere debba essere sfruttata a dovere. Forse non vi rendete conto di quante possibilità avete a San Benedetto: pensate al porto e a tutto lo sviluppo verso l’Est Europa. Ma che devo venire io a dirvelo??
Soldini ha annunciato che presto interverrà con la sua impresa ortofrutticola di Marcianise (produttrice ed esportatrice di carote ma anche di altri prodotti agroalimentari) nel territorio piceno. “Ve l’ho detto: senza affari io me ne vado?, ripete.
TEAM MANAGER. Nella prossima settimana dovrebbe essere annunciato il nuovo team manager della Samb. Dovrebbe trattarsi dell’ex arbitro di Pesaro Cruciani.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.339 volte, 1 oggi)