SCANDURRA: “Nel primo tempo siamo stati troppo timorosi, c’erano in squadra dei ragazzi nuovi, abbiamo pagato dazio. Nel secondo tempo invece abbiamo reagito e siamo riusciti a creare di più. Mi sono molto rammaricato per il rigore fallito, mi sarebbe molto dispiaciuto se non fossi riuscito a rimediare con il gol del pareggio. Stavo quasi iniziando a sentirmi addosso quel peso. Il presidente Soldini? Mi ha fatto i complimenti, ci tenevo a regalagli la vittoria, peccato. Il rigore che l’arbitro non mi ha fischiato nel primo tempo era netto. Dobbiamo continuare a lavorare per crescere, oggi abbiamo giocato contro una buona squadra. Non perdiamo più di qui alla fine? Puà darsi. Martini? E’ un ottimo attaccante, però va bene cos?, mi sono trovato anche con Perrulli, si muove molto e crea tanti spazi. Nuovi arrivi in attacco? Non mi creerebbero problemi, siamo in tanti, ma là davanti credo che potrò giocarmi il posto; ce la metterò tutta, anche perchè credo fermamente nel progetto del presidente?.
ZINI: “ C’è da recriminare sulle tante occasioni avute poi non concretizzate. Il Teramo ha fatto un mezzo tiro in porta ed è passato in vantaggio, noi abbiamo creato almeno 4-5 palle gol. Tuttavia siamo riusciti a fare una buona gara anche se i primi venti minuti abbiamo faticato perchè c’erano parecchi ragazzi nuovi. Sono fiducioso per questa Samb, ripartiamo dal secondo tempo di oggi per giungere a La Spezia convinti e ottenere il massimo profitto?.
DI DIO: “Poteva andare meglio. Si vede che questa è un’altra Samb, la manovra scorre più facilmente. Non ci rassegniamo più quando andiamo sotto di una rete, lottiamo fino alla fine per alzare questa classifica che la piazza non merita. Quando si cambia aria, c’è un ottimismo nuovo che gira intorno. Se aggiungiamo un Presidente come Soldini che vuole fare le cose in grande per questa squadra, gli stimoli non mancano. Per quanto riguarda la mia posizione, non ho nessun tipo di problema con la tifoseria. Se mi beccano per qualche imprecisione mi dispiace ma questo non va a incidere sulla mia prestazione. Loro sono una parte importante della Samb, con il loro sostegno ci aiutano a dare il massimo?.
COLONNELLO: “Nel corso del primo tempo dovevamo cercare più le posizioni, il Teramo ha fatto il cross del gol e basta. Stavamo troppo dietro perchè c’erano molti giocatori nuovi e si faceva un po’ fatica. Nel secondo tempo abbiamo fatto una buona gara, anche se un po’ di fortuna non guasterebbe. Se rimango? Intanto penso a dare il mio contributo domenica con lo Spezia?.
BAGALINI: “Un inizio a fatica perchè molti di noi esordivano con questa nuova maglia. Poi abbiamo preso le misure, specie nella ripresa. Non c’è stato concesso un calcio di rigore netto nel primo tempo, abbiamo preso una traversa e tante altre occasioni che fanno ben sperare. Il risultato ci può anche stare però potevamo vincere e dare di più. E’ da poco tempo che la squadra si conosce, più giochiamo e più possiamo migliorare?.
ZAMPERINI: “La squadra ha dimostrato di avere tanto carattere, ha lottato su tutti i palloni, dunque reputo che sotto il profilo dell’impegno e della personalità non gli si deve appuntare nulla. A livello tattico dobbiamo invece crescere, ma questo è normale, la squadra deve ancora conoscersi per bene e dunque ci vorrà del tempo. L’importante è non prendere gol, oggi credo che abbiamo rischiato pochissimo. I rigori? Non li ho visti, uno ce n’era sicuro, insieme a un altro ai miei danni, a dire il vero?.
ANGELI (difensore del Teramo): Primo tempo buono da parte nostra, poi nella ripresa l’espulsione di Dei ci ha tagliato le gambe. Provvedimento ingiusto in ogni caso. Prendiamo per buona la prestazione, anche se il risultato ci lascia l’amaro in bocca. Per il proseguo del campionato continuiamo a sperare, siamo lassù (quarto posto, ndr), speriamo di restarci?.
ROSATI: “Sono uscito per un indolenzimento alla coscia, nello stesso punto dove m’ero fatto male giovedì scorso. Quanto alla gara siamo partiti un poco contratti, poi per fortuna siamo riusciti a fare meglio. Pari meritato?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 557 volte, 1 oggi)