SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Primo vagito della nuova Samb Soldini-Giannini. Se quella scesa a Novara era a conti fatti la formazione-2005, già domani è previsto l’esordio del duo di centrocampo Berardi-Bagalini-Zini (con Zamperini ancora in difesa), e la disponibilità degli ultimi arrivi Melara, Perugini, Angeletti e Piva. A La Spezia sarà la volta di Docente (e qualcun altro?), ma questa è un’altra storia.
La Samb è chiamata alla vittoria dopo quasi tre mesi di batoste e rimonte subite. Innanzitutto per tirarsi fuori dalla zona play-out. Poi, chissà, per sognare se si infila un filotto positivo fin da subito (almeno sei punti nelle sfide da brivido con Teramo, Spezia e Monza), attendendo quei rinforzi che storcono il naso vedendo la classifica da brividi dei rossoblu (c’è lo strano caso di Dall’Acqua e di Cinelli…).
La Samb di Giannini, probabilmente, si schiererà con lo schema del 3-5-2, con il trio difensivo Zamperini, Zanetti e Zini, il tre centrocampisti centrale Berardi (regista), Bagalini (a destra) e De Rosa (a sinistra), Yantorno (o forse lo spregiudicato Melara?) sulla corsia destra, Colonnello a sinistra. In attacco Scandurra supportato da Perrulli.
Sarà anche l’occasione per mostrare al nuovo presidente Soldini il grande calore del pubblico sambenedettese in una delle gare più sentite dalla tifoseria. Tra l’altro, da Teramo, sono attesi circa 800 tifosi.
Di seguito proponiamo le probabili formazioni titolari.
SAMB:Rosati, Zini, Colonnello, De Rosa, Zamperini, Zanetti, Yantorno, Bagalini, Scandurra, Berardi, Perrulli. All.: Giuseppe Giannini
TERAMO: Mancini, Dei, Ferri (Angeli), Catinali, Migliaccio, Movilli, Favasuli, Francese (Wahab), Manca, Bondi, Taua. All.: Marco Cari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 625 volte, 1 oggi)