RIPATRANSONE – Col nuovo anno iniziano anche i primi bilanci di quello appena trascorso. È il caso dell’amministrazione comunale di Ripatransone che giovedì 12 dicembre ha organizzato una conferenza stampa, su quanto fatto nel 2005, all’agriturismo Iervasciò della famiglia Giannetti, dove è ancora possibile gustare la saporita e genuina cucina di un tempo.
Presenti alla serata, oltre al sindaco Paolo D’Erasmo e al vicesindaco Giuseppe de Renzis, anche gli assessori e i vari consiglieri comunali: Remo Bruni, Elio Gregori, Mario Marinelli, Francesco Mori, Maurizio De Angelis, Franchi Graziano, Vagnoni Andrea, Alessandro Lucciarini, Antonio Giannetti.
Ma entriamo subito nel vivo delle iniziative portate a compimento nel 2005 dall’attivo comune ripano. Nel campo dell’istruzione dobbiamo ricordare il mantenimento della sezione della Scuola Materna di San Savino, gli interventi per la messa a norma dell’Istituto Scolastico Comprensivo, il miglioramento qualitativo del servizio delle mense scolastiche.
Altri lavori sono stati effettuati per quanto riguarda l’arricchimento culturale della città. Innanzitutto sono stati inaugurati i nuovi locali della Biblioteca comunale e del C.E.A. (Centro Educazione Ambientale) ed è stato riaperto il Museo civico con nuove sezioni aggiunte. Inoltre sono attive da dicembre borse di lavoro per diplomati e laureati.
L’amministrazione comunale ha potenziato anche il commercio locale, con l’iniziativa dei Centri commerciali Naturali che hanno permesso di riqualificare le “botteghe del quartiere?, le piccole e medie imprese del paese. Il progetto è stato reso ancora più coinvolgente con l’Euroleone, sul modello della classica raccolta-premio.
Contemporaneamente si è registrato un rinnovato incremento del flusso turistico, implementato grazie alla partecipazione del comune a manifestazioni fieristiche e di promozione. È stata riaperta la “Bottega del Vino? e promosse le tipicità del luogo. Il tutto favorito anche dai numerosi eventi organizzati nel corso dell’anno a Ripatransone. Tra i più importanti ricordiamo i festeggiamenti per gli 800 anni di libertà comunale, il “Teatro della parola?, il “Summer festival? e le numerose mostre d’arte.
Fiore all’occhiello dell’amministrazione comunale sono, però, i progetti nel campo delle politiche sociali e giovanili. In primis il “Progetto Etiopia?, a favore della martoriata popolazione africana, portata avanti in collaborazione con l’Associazione Tony Marconi e il CVM. Da segnalare sono anche i progetti riguardanti il “Servizio Civile Nazionale?, la sezione ripana di “Emergency?, la “Marcia della Pace?, l’iniziativa “Adotta un popolo?, la creazione del Centro d’Aggregazione Giovanile Tony Marconi e del Centro Anziani.
Importanti sono stati anche gli interventi nel settore agricolo (promozione prodotti tipici, costruzione mattatoio comunale, sovvenzioni a imprese agricole e “Sportello Unico attività produttive?), nella viabilità esterna (sistemazione strade rurali e quelle comunali della zona di San Gregorio) e nei lavori pubblici (sistemazione nuovo collettore fognario, nuovo progetto “Contratti di quartiere II? per la riqualificazione del centro storico).
Infine è da registrare lo sforzo dell’amministrazione ripana anche in campo ambientale, con l’ottenimento della certificazione ambientale ISO 14001, il potenziamento del servizio di raccolta differenziata e il protocollo d’intesa Ecolabel stipulato con Legambiente Turismo per la realizzazione del progetti di riqualificazione ambientale per le strutture turistiche e ricettive del territorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 328 volte, 1 oggi)