ASCOLI PICENO – Si è conclusa nella prime ore di questa mattina un’operazione antidroga condotta dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno che ha portato al sequestro di circa 140 grammi di eroina purissima ed al conseguente arresto di 3 cittadini, tutti extracomunitari.
L’attività ha avuto inizio pochissimi giorni prima, allorquando una pattuglia delle Fiamma Gialle, in località Pagliare del Tronto, ha sottoposto a controllo un’autovettura, a bordo della quale si trovavano due cittadini di nazionalità tunisina. Alla vista dei finanzieri, uno di loro è stato notato chinare repentinamente il busto in avanti, destando così il sospetto dei militari, che hanno quindi effettuato un controllo più accurato.
In seguito all’ispezione, è stato rinvenuto un involucro contenente circa 50 grammi di eroina nonché un grosso coltello, illecitamente detenuto; immediate sono state le perquisizioni effettuate presso le abitazioni dei due tunisini, effettuate anche con l’ausilio delle unità cinofile di stanza presso la Compagnia del Corpo di San Benedetto. In una di queste abitazioni, situate in territorio teramano, sono stati rinvenuti, abilmente occultati in una lavatrice, altri 70 grammi di eroina, varie sostanze ed i classici strumenti da taglio.
Determinante, nel complesso, anche l’attività informativa sviluppata dai militari che consentiva di ricostruire, nell’immediato, gli stretti legami dei due soggetti con un altro connazionale potenzialmente coinvolto nelle illecite attività, che veniva presto rintracciato ad Alba Adriatica. Scattava, quindi, l’immediata perquisizione anche presso il domicilio di Grottammare del terzo tunisino, nel cui contesto veniva rinvenuto l’ulteriore quantitativo di eroina, pari a circa 20 grammi.
Al termine delle attività, conclusesi con il sequestro di circa 140 grammi di eroina purissima, 3 telefoni cellulari, 2 coltelli e l’autovettura utilizzata per il trasporto di parte dell’eroina sequestrata, i tre tunisini sono stati quindi associati presso le Case Circondariali di Marino del Tronto (AP) e di Castrogno (TE), a disposizione delle Autorità Giudiziarie competenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 427 volte, 1 oggi)