GROTTAMMARE – Christian Bucchi è il grottammarese del 2005. Il premio, giunto alla settima edizione e organizzato dall’associazione Lido degli Aranci e dalla Confcommercio in collaborazione con il comune di Grottammare, dà prestigio al cittadino che, in ciascun anno, si è particolarmente distinto nel suo campo specifico, guadagnando anche una riconosciuta popolarità.
Christian Bucchi (classe 1977), nato a Roma ma trasferitosi poi con tutta la famiglia a Grottammare, ha iniziato a giocare con la Samb, nel campionato di CND 1995-96. Con la formazione rossoblu fu sfortunato (28 presenze e nessun gol), ma esplose poi a Settempeda, realizzando 52 reti tra Promozione ed Eccellenza. Da qui il salto alla Serie A: Alessandro Gaucci lo lanciò nella massima serie dove segnò il primo gol nella gara del suo stesso esordio (5 reti in 27 presenze nel 1998-99).
Successivamente Bucchi ha calcato i campi della Serie A e B con le maglie del Perugia, Vicenza, Ternana, Catania, Cagliari, Ancona, Ascoli e Modena. Il suo curriculum parla di 49 presenze nella massima serie (11 gol realizzati) e di 143 in Serie B (57 gol). È attualmente capocannoniere della Serie B (17 gol) ed è il giocatore che ha realizzato più reti nell’anno solare 2005: 26 gol che lo pongono allo stesso livello di Toni e Shevchenko.
La scelta di Bucchi è emersa nell’incontro tenuto dalla commissione del Premio che si è incontrata mercoledì 11 gennaio, assegnando il premio all’unanimità all’attaccante del Modena “per i suoi elevati meriti di cannoniere e la sua carriera sportiva che gli hanno consentito di raggiungere traguardi prestigiosi senza mai dimenticare l’orgoglio di essere cittadino di Grottammare?. La Commissione è composta dal sindaco Luigi Merli, dall’assessore alla cultura Enrico Piergallini, Walter Assenti, Mario Petrelli, Tullio Lucani, Domenica Catasta, Giuseppe Concetti, Alessandro Ciarrocchi, Angelo Garriamone, Massimo Rossi.
Christian Bucchi è il settimo cittadino grottammarese premiato: segue, nell’ordine, Massimo Rossi (2004: presidente della Provincia di Grottammare), Amedeo Pignotti (2003: presidente del Grottammare Calcio), Padre Gino Concetti (2002: teologo ed editorialista dell’Osservatore Romano), Francesco Santori (2001: scultore), Andrea Concetti (2001: baritono), Fabio Roscioli (1999: ciclista vincitore di una tappa al Tour de France).
Bucchi sarà premiato nel corso di uno spettacolo condotto da Angelo Carestia e Chiara Gaetani, sabato alla Sala Kursaal (ore 21,30). Tra gli ospiti saranno presenti Silvia Mezzanotti (ex Matia Bazar) e Luciano Bembo.
Bucchi riceverà come premio il dipinto di Patrizio Moscardelli “Partecipi di questo mondo?, che rappresenta una reinterpretazione dei panorami grottammaresi filtrati anche attraverso le sculture di Pericle Fazzini.
“Lo abbiamo sentito per telefono – afferma Tullio Lucani – e ci ha detto di essere orgoglioso ed emozionato per questo riconoscimento. Tra l’altro l’assegnazione di questo premio verrà comunicata agli spettatori della sfida Modena-Rimini, che si giocherà sabato pomeriggio, e che vedrà Bucchi tra i protagonisti?. La felicità di Bucchi è anche quella della sua famiglia, come conferma Walter Assenti, che ha comunicato la notizia ai parenti del calciatore.
“Il nome di Bucchi è emerso in una rosa di 8-9 candidati – spiega il sindaco Luigi Merli – Un premio importante anche perché attualmente viene considerato tra i più forti attaccanti italiani, con richieste anche dal Monaco e dal Benefica?.
“Non sono un esperto di calcio – ha invece concluso l’assessore alla cultura Enrico Piergallini – Ma sono felice che a ricevere questo premio sia stato un giovane calciatore, che è partito dalla provincia per affermarsi a livello nazionale. Il calcio viene soffocato dallo show-business, ma io credo che resti un aspetto fondamentale per la formazione dell’individuo?.
L’ingresso per la serata di sabato è libero e ad offerta: i proventi saranno devoluti in beneficenza alla “Casa Famiglia Manuela?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 763 volte, 1 oggi)