SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Arriveranno presto in tutti i pub e ristoranti del sambenedettese le nuove e simpatiche tovagliette usa e getta del Gruppo Giovani dell’Avis Provinciale di Ascoli Piceno. Un’iniziativa promozionale che cercherà di sensibilizzare i ragazzi al dono del sangue attraverso una campagna simpatica e divertente.
Il disegno, realizzato da Linda Romani, propone un “oroscopo avisino?, che si declina in dodici differenti gocce travestite da segno zodiacale che incitano ad iscriversi e forniscono utili informazioni a chi vuole diventare donatore. L’idea, nata in seno al Gruppo Giovani e grazie alla costanza della portavoce, Roberta Quatrini, è in fase di elaborazione. La Fastedit si sta occupando di stampare le tovagliette e nel contempo i ragazzi stanno cercando di individuare i locali più adatti alla distribuzione, ossia i punti di ritrovo dei giovani.
A trasformare la bozza di Linda Romani in un disegno compiuto è stato Berardino Lauretani, presidente dell’Avis di Ascoli e professore all’Istituto d’arte “Licini?,che, insieme ai suoi alunni, ha reso ancor più accattivante la veste grafica della tovaglietta. Le vignette accompagnate ai diversi segni zodiacali hanno attinenza tanto con le caratteristiche del segno stesso quanto con la realtà avisina.
Così un acquario appisolato e morso dall’inedia viene stimolato con lo slogan: “Hai 18 anni? Non temporeggiare, hai l’età giusta per iniziare?. I Pesci invitano invece alla prevenzione: “Se la salute vuoi controllare, dammi retta: vieni a donare!?. Dalla Bilancia non poteva che arrivare una raccomandazione sul peso: “Almeno 50 Kg devi pesare se donatore vuoi diventare?.
Il progetto è stato interamente sviluppato dai componenti il Gruppo Giovani: Roberta Sacchini, Sira Mazzoni, Luigi Martoni, Michel Raparo, Loretta Marchetti, Gaia De Luca, Claudia Pulcini, Manuela Ficcadenti, Moreno Calcinari, Laura Fantuzi, Alberto Del Bello, Manuelita Morichetti e Francesco Monaco.
A breve le tovagliette saranno distribuite – in maniera del tutto gratuita – non solo nel Sambenedettese, ma nell’intero territorio provinciale, laddove insistono attività di ristorazione solitamente frequentate da giovani.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 474 volte, 1 oggi)