SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Nuovo Psi propone alla coalizione di centrodestra di candidare Paolo Forlì, segretario comunale del partito, alla poltrona di sindaco di San Benedetto.
La candidatura viene offerta alla Casa delle Libertà dal segretario regionale del Nuovo Psi Sandro Zaffiri e da quello provinciale Andrea Fabiani, che in un comunicato congiunto la definiscono “forte, prestigiosa ed autorevole, radicata nel territorio, di sicuro valore morale ed intellettuale apportatrice di novità e al contempo depositaria di un bagaglio di esperienze politiche e culturali indiscutibilmente importanti?.
I due esponenti politici definiscono Forlì “fortemente legato alle tradizioni cattoliche ma anche interprete delle principali istanze del mondo laico, liberale, socialista e riformista?.
“Le incomprensioni tra i principali partiti della Casa delle libertà – proseguono – stanno rallentando il naturale processo di predisposizione del programma elettorale e, cosa ancor più grave, offrono l’immagine desolante di una drammatica destrutturazione del patto elettorale tra gli alleati della Casa delle Libertà. Siamo certi che il sostegno comune ad un candidato sindaco come Paolo Forlì potrebbe sanare tutte le divisioni tra i soggetti politici che fanno riferimento al centrodestra e, senza dubbio alcuno, rilanciare una rinnovata iniziativa politica che riscuoterebbe consensi anche al di fuori della Casa delle Libertà.?
Eletto nel 2001 consigliere comunale nelle file di Forza Italia, di cui era stato coordinatore comunale, Paolo Forlì aveva poi rassegnato fino alle dimissioni dovute al fatto che il partito non lo avesse seguito sulla necessità di far cadere la giunta Martinelli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 388 volte, 1 oggi)