SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Questo Grottammare non finisce mai di stupire. Cambio totale di look, più intraprendente del precedente. Il tecnico Amaolo, anche se dovrà fare a meno di Fusco e Traini per squalifica, può contare su un attacco di indubbia esperienza e prolificità. Di Matteo e Ludovisi sono gli elementi giusti per battere il Frascati davanti al proprio pubblico mettendo, così, una seria ipoteca al raggiungimento della quota salvezza.
Con la Biagio Nazzaro alle costole, il Centobuchi ha bisogno di un successo per non compromettere il primato. In casa del Caldarola, battuto all’andata 3-1, i ragazzi di mister De Amicis hanno l’occasione di tenere invariato il distacco. Senza Simoni e Galli, fuori per infortuni, con Alessandrini squalificato, il centrocampo vedrà ai nastri di partenza una nuova coppia: il neo acquisto Basso, unitamente a Marco Cicchi, pienamente recuperato.
La Cuprense ricomincia dai play off. Un traguardo che i gialloblu vogliono raggiungere a partire dalla gara con il Trodica, persa all’andata per 3-1. La squadra del tecnico Clerici non potrà di disporre di Lucidi (fermato un turno dal giudice sportivo), ma avrà Perozzi.
Sulla carta, l’incontro più facile spetta al Porto d’Ascoli che affronta la giovanissima Azzurra Colli, ultima in classifica con un solo punto frutto dell’unico pareggio con la Ripa. I biancocelesti si presentano al completo, rientrato l’allarme al ginocchio per Capecci, e preparano la scalata verso la zona play off distante una sola lunghezza.
Il compito più difficile è quello che attende mister Cesari. La sua Ripa non naviga in acque tranquille, i play out sono sempre più vicini. Contro un’Offida d’alta classifica, gli amaranto hanno assoluto bisogno di fregiarsi della miglior prestazione per innescare una rimonta degna di una salvezza. Si attende il contributo di Vita, al comando della classifica cannonieri.
Con una sconfitta alle spalle nel recupero di mercoledì scorso contro il Petritoli, l’Acquaviva torna in campo al cospetto della Monteprandonese. Il tecnico Travaglini, fiducioso per questo girone di ritorno, dovrà fare a meno di Palanca squalificato due turni e Giovannini fuori per motivi extra calcistici. Ma potrà contare sulle reti di Balletta e l’esperienza di Desideri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 247 volte, 1 oggi)