SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Attaccante, obiettivo numero uno. Molti i club, in serie C, ma anche nelle categorie superiori, che stanno tentando di rinforzarsi prelevando ‘cecchini’ delle aree di rigore avversarie. Lo cerca anche la Samb. Svariati i nomi che nei giorni e nelle settimane passate sono stati accostati al sodalizio di Viale dello Sport.
Ieri è venuto fuori quello di Francesco Zerbini, attualmente in forza al Padova, dove però non ha in pratica mai trovato spazio. Il ‘barone rosso’, come erano soliti chiamarlo i compagni di squadra in riva all’Adriatico, vestì il rossoblu nella prima parte di stagione edizione 2003-’04 – 20 le reti messe a segno col ‘gemello del gol’ Gabriele Scandurra; si ricomporrebbe dunque una coppia d’attacco micidiale – e siamo certi che ritornerebbe di corsa a San Benedetto, come ci confessò lo scorso maggio, nel corso di un’intervista alla vigilia della fortunata trasferta della compagine di Davide Ballardini allo stadio Euganeo.
Dalla Laguna però, circolano, insistenti, voci che darebbero Zerbini molto vicino a vestire la maglia arancioneroverde. L’attaccante patavino sarebbe in corsa con la punta del San Marino Volpato, altro ‘pezzo’ assai conteso in serie C. Il Venezia ha già fatto sapere che problemi di budget non ce ne sono, dunque l’offerta che la dirigenza veneta farà, o avrà fatto, al giocatore, sarà di quelle importanti, a dispetto della categoria (C2/A).
Staremo a vedere se la Samb, che dalla sua ha sia il fatto di militare in C1, sia il fascino ed il legame che lo stesso Zerbini ha sempre riconosciuto all’ambiente rivierasco, vorrà davvero mettere le mani sull’attaccante di Arezzo.
Altre di mercato. “Mi tolgo ufficialmente dal mercato. Non ho ancora parlato con la società, ma ho riflettuto a lungo e ho deciso di rimanere al Padova almeno fino a fine stagione”.
Musica per le orecchie dei dirigenti e dei tifosi del Padova. Christian La Grotteria ha dunque deciso di rimanere in biancoscudato, liquidando tutte le indiscrezioni di mercato circolate nei giorni scorsi sul suo conto.
La punta era stata richiesta da molte formazioni della serie cadetta (in ultimo la Ternana), ma ha rifiutato credendo e sposando in pieno l’ambizioso progetto del sodalizio di Marcello Cestaro.
Il diesse della Pro Patria Angelo Carbone sarebbe molto vicino all’ingaggio del 24enne portiere del Genoa Nicola Barasso, mentre in uscita è fatta per il portiere Arcari al Brescia.
Rinforzo in arrivo anche per il Pavia che starebbe per accordarsi con la Sampdoria per avere il centrocampista Calzi, ex Catanzaro.
La punta del Ravenna Umberto Improta, classe ’84, è inseguita dal Melfi, che ha urgenza di completare il proprio reparto avanzato.
Un’altra punta, di prestigio, quel Pippo Maniero dal passato illustrissimo, non rientrerà nel giro che conta. Nei giorni scorsi il Cittadella lo aveva contattato, ma l’ex Milan ha già deciso di restare alla Nuova Piovese (Eccellenza veneta).
Alessandro Monticciolo alla fine non andrà alla Salernitana. Il mediano della Lucchese si è infatti accordato con l’Avellino. Dall’Irpinia si muoverà invece (verso Arezzo) il difensore Simone Puleo, al quale nel recente passato aveva fatto un pensierino anche la Samb.
Infine una curiosità: il Lanciano, militante nel C1/B, ha chiesto al Pescara l’ex attaccante della Samb Marco Martini.
QUI NOVARA. Al club azzurro, che dopo le dimissioni del presidente Resta sta vivendo un periodo di impasse, sarebbe fortemente interessato un gruppo svizzero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 786 volte, 1 oggi)