SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo la sosta riprende il campionato del basket nazionale. In serie C2, sabato prossimo, andrà in scena la giornata numero quattordici, penultima del girone di andata.
Il Basket Club San Benedetto torna al PalaSpeca dopo il turno infrasettimanale prenatalizio, che ha visto il quintetto di mister Reggiani cedere l’onore delle armi all’IME Porto Potenza Picena, che ora in graduatoria (al terzo posto con 20 punti) insegue il duetto delle capoliste (a quota 22).
Risultato: il Basket Cagli ha agganciato in classifica la compagine rivierasca, la quale sabato prossimo – quando il Pedaso scenderà sul parquet del palazzetto sambenedettese – dovrà tentare di riprendersi la vetta solitaria, magari sfruttando il turno favorevole.
Se la Joints infatti sarà impegnata, come detto, al cospetto del Pierre Pedaso, penultima, seppure in coabitazione, Cagli dovrà fare visita all’Ecochim Porto San Giorgio, mentre il Porto Potenza Picena, sempre in trasferta, battaglierà con l’Ulissi Costruzioni Macerata.
Il turno casalingo nasconde però mille insidie. Non solo perché la Joints è reduce dal grave lutto che di recente ha colpito la famiglia del presidente rossoblu, ma anche in ordine alle condizioni di Belelli e Falà, ambedue infortunatisi al ginocchio nel corso della sfida di Porto Potenza Picena.
Domani la risonanza magnetica alla quale i due atleti si sottoporranno, chiarirà se, come si teme, sono stati lesi i legamenti. Difficile in ogni caso il loro impiego contro il Pedaso. Un problema in più per Andrea Reggiani che, oltre a dover lavorare sul morale della truppa rossoblu, dovrà quindi fare fronte a due defezioni di non poco conto. La vetta però, abbandonata proprio prima del Natale, è lì a portata di mano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 472 volte, 1 oggi)