SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Che giornate! Colpi di scena a ripetizione per il calciomercato rossoblu. In mattinata, complice un articolo della Gazzetta dello Sport subito riportato da sbtoggi.it, si è venuto a sapere che un giocatore può, durante una stagione calcistica, essere tesserato per tre diverse società ma può disputare partite ufficiali solo in due squadre diverse. Morale: Ogliari a San Benedetto non può giocare, poichè, oltre alle otto presenze registrate con il Frosinone (C1/B), ha disputato una partita di Coppa Italia come titolare, con l’Arezzo (che lo ha ceduto al Frosinone il 31 agosto).
Ovvio lo stupore della tifoseria, anche perché la regola della Lega Calcio (non poter giocare in tre squadre in un anno), è entrata in vigore solo quest’anno e non ha fino ad ora trovato applicazioni (tranne nel caso di Marco Ogliari e in quello, potenziale, di Eddy Baggio).
Ebbene l’avventura di Ogliari a San Benedetto è da considerarsi già conclusa: il giocatore tornerà a Frosinone perché il contratto con la Samb non può essere ratificato.
A conguaglio di questa delusione, entro la serata la Samb dovrebbe comunicare l’arrivo della coppia di centrocampisti centrali Pasquale Berardi e Stefano Bagalini. Il primo proviene dal Bari, il secondo dal Verona. Entrambi sono in Serie B ma non stanno giocando granché. Berardi lo scorso anno ha giocato ad Ancona, in C2, realizzando 10 reti e altalenando ottime prestazioni a partite meno significative (in linea con l’andamento della squadra dorica).
Bagalini, invece, vanta in passato una importante esperienza a Teramo. Per lui si tratta di un ritorno vicino casa: è infatti di Porto Sant’Elpidio.
ALBERTO SOLDINI. Il presidente della Samb questo pomeriggio si è recato a San Benedetto. Raggiunto in sede, ci ha confidato che entro la gara di Novara “ci sarà un bel biglietto da visita”. Sembra che potrebbe tornare a San Benedetto un attaccante che già negli ultimi anni ha vestito la maglia rossoblu. Tra i nomi papabili il più accreditato è quello di Francesco Zerbini, dall’anno scorso a Padova dopo l’esperienza a Perugia e Piacenza. Zerbini tuttavia a Padova gioca con il contagocce.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.796 volte, 1 oggi)