SAN BENEDETTO DEL TRONTO – *Nella giornata di ieri, presso la sede di Alleanza Nazionale in V. Montebello 51, si è tenuto un incontro del Coordinamento Comunale di AN con gli amministratori e tecnici della PicenAmbiente Energia Spa, società aggiudicataria del progetto per la realizzazione di un impianto energetico integrato (a biomasse e cogenerazione) per la produzione di energia elettrica, termica e connessa rete di teleriscaldamento della città di San Benedetto del Tronto.
L’illustrazione analitica del progetto, proposta con immagini proiettate e commenti del direttore dott. Leo Collina, ha evidenziato gli obiettivi ed i benefici previsti dall’intervento. Il dott. Leo Collina ha inoltre pronunciato testualmente le seguenti parole: “Escludiamo qualsiasi richiamo ad un inceneritore poiché neanche un chilo di rifiuti verrà bruciato?.
L’attenzione di AN per un progetto che prevede un investimento di 12,5 milioni di euro, insieme alla tematica ambientale ad esso collegata, resterà sempre alta anche nei prossimi giorni, allorquando si terranno incontri illustrativi ed esplicativi con la cittadinanza ed in particolar modo con i residenti della zona Ponterotto, interessati in prima persona poiché sarà il loro quartiere ad ospitare la centrale nell’area della ex discarica chiusa ormai da cinque anni.
AN ritiene comprensibilissima la preoccupazione dei residenti per un’opera che non vede precedenti in altre località del centro-sud d’Italia, per tale ragione è stato il primo partito ad attivarsi per un serio approfondimento di tutti gli aspetti tecnici che, in un clima cordiale e sereno, sono stati sviscerati.
Seguiranno le opportune valutazioni politiche, per le quali ci si è già attivati, e che verranno estese anche alle altre forze politiche del centro-destra che incontreranno la PicenAmbiente Energia Spa nei prossimi giorni.
*Il Coordinatore Comunale Dott. Luigi Cava

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 257 volte, 1 oggi)