SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Samb-Berardi, un altro giorno di attesa.Si era ipotizzato che quest’oggi si fosse messo nero su bianco per l’arrivo del centrocampista centrale del Bari, classe 1983 (domani compirà il suo 23° compleanno), che potrebbe accasarsi a San Benedetto con la formula del prestito.
Berardi ha collezionato 8 presenze nell’attuale campionato di B, dopo che lo scorso anno ha giocato in C2 ad Ancona (37 presenze e ben 10 reti). In precedenza Berardi, barese di nascita, ha anche esordito, giovanissimo, in Serie A nel 2000-01, è stato titolare del Martina che arrivò nella finale play-off per la B nel 2002-03, quindi ha giocato ancora nel Bari in B e con la Viterbese in C1.
Per quanto riguarda l’attacco, viste le difficoltà di giungere a nomi quali Biancolino e Myrtaj, si punta decisamente a Di Nardo, attaccante del Frosinone. La Samb è sempre alla ricerca di un difensore centrali e di due attaccanti.
Tuttavia i tempi per tesserare giocatori che possano poi giocare a Novara sono oramai superati. Dopo l’arrivo di Ogliari, Zamperini e Piva (che giocheranno la partita di domenica prossima), qualsiasi altro nuovo arrivo non sarà disponibile per la sfida salvezza con i piemontesi. In massima parte, inoltre, la strategia della società del presidente Soldini è quella di far arrivare calciatori in prestito o al massimo con un contratto di sei mesi, perché è intenzione di condurre la Samb alla salvezza e, quindi, cominciare a valutare quali possono essere gli uomini più adatti a costruire la squadra per l’anno prossimo.
Sul fronte delle partenze, potrebbero accasarsi altrove Femiano, Guastalvino, Di Dio e Colonnello (quest’ultimo è, in questo momento, in concorrenza con l’ultimo arrivo Piva per il ruolo di terzino sinistro).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.580 volte, 1 oggi)