SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giusto il tempo di brindare all’anno nuovo. Le compagini del C1/A continuano imperterrite a lavorare in sede di mercato. Partiamo dalla capolista Genoa. Enrico Preziosi ha regalato ai sostenitori liguri l’ennesimo calciatore: Dante Lopez, 22 anni, centravanti dell’Olimpia di Assuncion e della nazionale paraguaiana.
La punta sudamericana però, quasi certamente, verrà parcheggiato in un club della massima serie (Ascoli o Messina i papabili).
Rimaniamo in Liguria. Lo Spezia, dopo aver preso il centrocampista Giuliano, tenta di pescare ancora dal Crotone: piace, e molto, Giampaolo Ciarcià, il quale viene dato per certo accasarsi (in prestito come l’ex compagno) in bianconero. Questione di ore?
Il fantasista Giuseppe Alessi intanto, attraverso il suo procuratore, sta trattando il rinnovo del contratto per due stagioni.
Altro obiettivo dello Spezia, stavolta però per la difesa, è Mario Stancanelli, in scadenza di contratto col Cittadella. Obiettivo di vecchia data col quale esiste da tempo un accordo.
L’ex Monza Matteo Pelatti rimane invece in stand-by: il giocatore potrebbe rientrare in qualche trattativa che si rivelasse proficua per lo Spezia. Pelatti è da tempo richiesto dalla Reggiana ma anche dalla Pro Sesto e per ultimo dal San Marino che, tramite l’Inter, poteva girare il giovane Piovaccari (il cartellino è di proprietà dei nerazzurri).
E a proposito della squadra del Monte Titano, dopo Corradi e Noviello, si vogliono potenziare centrocampo ed attacco: in ballo i nomi di Tasso (Rimini), Carfora (Latina ed ex Pistoiese), Pirri (Spal) e Mastronunzio (Frosinone).
Tengono banco le voci di mercato anche in quel di Padova. Dell’interessamento da parte di Atalanta, Ternana e Mantova nei confronti di La Grotteria, tornato ieri sera dall’Argentina, già si è scritto e parlato, ma l’attaccante biancoscudato non è solo ad avere richieste. Il patron veneto Marcello Cestaio ha ammesso che non è esclusa una cessione dell’ex Palermo. La Grotteria, dovesse davvero lasciare la squadra di Pellegrino, potrebbe essere rimpiazzato da Vincent Taua, del Teramo.
Potrebbe invece rinforzare la difesa patavina Giacobbo del Cittadella; per il centrocampo si fa il nome di Crovari del Vicenza.
Si profilano pure operazioni in uscita in casa Padova: piacciono, tra gli altri, Bedin, Zecchin (al Treviso), Selva (su tutti il San Marino; l’ex spallino però vorrebbe rimanere in Veneto) e Rossettini (al Palermo). La società biancoscudata ha comunque precisato che eventuali proposte verranno prese in considerazione sono nel caso in cui provengano da serie superiori.
Il Cittadella ha una sfilza di richieste per il giovane centrocampista Sestu, sinora tra i migliori della formazione di Claudio Foscarini, corteggiato addirittura dalla Lazio.
In casa Giulianova, ceduto Piva alla Samb, l’altro giovane Di Felice, sarebbe prossimo alla risoluzione consensuale del contratto che lo lega al club giallorosso. Arrivi: la squadra di Francesco Giorgini deve pescare un esterno difensivo e probabilmente lo farà dalla Ternana. Piacciono Maggiolini, ex Pescara, e Danotti, l’anno passato all’Acireale.
Il Ravenna intanto ha formalizzato il trasferimento dell’attaccante Stefano Lorenzi al Prato, formazione militante nel girone B del campionato di serie C2. Si tratta della seconda operazione in uscita del mercato giallorosso, dopo il passaggio di Marco Pepe alla Meletolese (serie D).
A Pavia tiene banco il caso Veronese: l’attaccante è sul mercato ma senza corteggiatori ufficiali. Se l’ex Inter dovesse andarsene è subito pronta l’alternativa, ovvero Chiaretti del Cesena, in biancazzurro già l’anno passato. Interessa anche Papini della Ternana.
La Pro Patria, ceduto il portiere Arcari al Brescia, deve ingaggiare al più presto un estremo difensore: i nomi più gettonati sono quelli di Nuzzo della Reggiana e Sarti del Cesena. Nelle ultime ore è spuntato anche il nome di Ardirò del Carpendolo.
Per il centrocampo i ‘tigrotti’ trattano il trequartista Diamanti (Albinoleffe) ed il regista Albino (Triestina). Rimane concreta anche la pista del mediano, classe ’81, Cichella del Prato. Per l’attacco, poco prolifico, serve ancora una punta chiamata a tappare il buco creato dall’infortunio di Alex Gibbs, ex Parma.
Fermento anche in casa Salernitana. Due le partenze sicure, ovvero quelle di Moi (Nocerina o Cagliari) e Melari (di ritorno alla Lazio). Reintegrato il portiere Ambrosi, l’obiettivo numero uno rimane l’attaccante dell’Albinoleffe Christian Araboni – in alternativa il leccese Pellè, corteggiatissimo da Crotone, Atalanta e Vicenza, e Dall’Acqua del Treviso, anche lui molto conteso -, che nei prossimi giorni dovrebbe divenire granata. Sempre dal club bergamasco interessa il trequartista Alessandro Diamanti, in sostituzione del partente Di Vicino.
E ancora: Salernitana in concorrenza con la Samb (e non solo) per il centrocampista del Siena Gennaro Esposito e la punta del Catanzaro Florian Myrtaj. Sempre per quel che concerne la linea mediana è sfumato, per la formazione di Cuoghi, l’arrivo del vicentino Drascek, il quale non è disposto a scendere di categoria. Restano in piede le ipotesi Mingozzi (Sampdoria), Loviso (Bologna) e Cardinale (Catania).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.991 volte, 1 oggi)