*Il mio pensiero sulla Riserva e sull’Ente di gestione della Sentina, non è un mio personale malessere, ma solamente il dare voce o meglio amplificare le grida di chi è inascoltato.

Le mie perplessità scaturite dalla lettura dello statuto, compreso il tanto richiamato comma 2 art. 5 non sono una strumentalizzazione politica, tant’è che non chiedo l’azzeramento dell’Ente o le dimissioni di qualcuno, ma solamente la compartecipazione dei cittadini nella fase decisionale della programmazione della Riserva.

Cosa c’è di male?

La cultura della partecipazione è per noi UDC ideologica, tutti devono poter dire la loro, e i comitati di quartiere che sono preposti a rappresentare i residenti perchè membri eletti dai cittadini a svolgere quel ruolo, devono essere coinvolti e tirati dentro, per lo meno in virtù della responsabilità datagli dagli elettori.

Una modifica in tal senso al regolamento, che auspico lasciando però libero arbitrio a chi è chiamato a decidere, non comporta ritardi e di conseguenza non mette a repentaglio il finanziamento pubblico della Riserva.

Per il resto siamo tutti d’accordo; è fantasia di altri il fatto che l’UDC vuole boigottare il programma del Comitato di Indirizzo.

Anche noi vogliamo che la Sentina rappresenti in futuro una ricchezza ambientale ed economica a favore di tutto il comprensorio sambenedettese, e come noi sono molti i residenti che chiedono che la Sentina abbandoni quello stato attuale di ricettacolo di topi zanzare, immondizia e quant’altro di peggio ci può essere.

Contemporaneamente esprimo piacere sul fatto che l’associazione Sentina raggruppa 370 iscritti residenti, mi congratulo con loro per essere così numerosi, ma ripeto che sono dell’avviso che l’associazione non può essere rappresentante di tutti e non può sostituirsi istituzionalmente ad un comitato di quartiere.

Per chiarezza di informazione tengo ulteriormente a precisare che è inesatta la vostra affermazione “l’atto di nomina del Presidente del Comitato di Indirizzo Enrico Damiani è stato eseguito dalla Giunta Martinelli quindi firmato anche dagli esponenti del partito che Turano rappresenta …….?.

Non è vero. Nessuna nomina di Enti o Partecipate viene fatta dalla Giunta e nessun atto di Giunta esiste in merito, firmato da esponenti del mio partito o di qualsiasi altro partito; la nomina di Damiani è una nomina esclusiva e per nulla partecipata dell’ex Sindaco Martinelli il quale mai ci contattò per chiederci pareri o consigli.

*Paolo Turano

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.012 volte, 1 oggi)