SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ancora una settimana all’apertura della sessione invernale del calciomercato, eppure già da tempo, circolano notizie in merito alle operazioni in entrata e in uscita che riguardano le compagini della divisione A. Si apriranno i battenti il prossimo 3 gennaio. Un mese di trattative – si chiude il 31 – per mutare i valori nel C1/A.
Si stanno muovendo sia le squadre di bassa classifica, Samb compresa, sia quelle che gravitano nelle sfere alte della stessa.
Attivissima, manco a dirlo, la capolista Genoa, che cambierà parecchio specie sul fronte offensivo: partiranno Caccia, in trattativa col Bari, oltre ai vari Grabbi e Sinigaglia. Sulla lista dei partenti pure Minetti, richiesto da Reggiana e Torres, Lamacchi, ormai in rotta con mister Vavassori, Bacis, verso l’Albinoleffe, e Coppola, seguito da diverse squadre di C1 e B.
Per quanto riguarda i giovani, sono già partiti in prestito Morga e Russo, entrambi al Pergocrema, mentre le promesse Volpara e Renzetti sono state acquistate in comproprietà dalla Lucchese, che ha sborsato addirittura 500.000 euro.
I ‘cugini’ dello Spezia hanno già regalato all’allenatore Antonio Soda un primo rinforzo: si tratta del jolly difensivo Ferdinando Giuliano, arrivato in prestito dal Crotone. Classe 1981, può ricoprire entrambe le fasce difensive, adattandosi, all’occorrenza, anche a compiti di copertura a centrocampo. Giuliano ha totalizzato in questo avvio di stagione solo 3 presenze in B ma viene comunque da due stagioni da titolare, sempre con la maglia del Crotone.
Dopo Giuliano, potrebbero arrivare presto in Liguria ulteriori rinforzi: piacciono infatti il terzino Stancanelli del Cittadella, Groppi della Triestina e il centrocampista Nocerino, sempre del Crotone.
Potrebbe concretizzarsi un’operazione in uscita in casa spezzina: l’attaccante Matteo Pelatti (4 gol in bianconero per l’ex Sanremese) infatti, piace a Pro Sesto e Reggiana (C2/B).
E sono proprio gli attaccanti a tenere banco nella divisione A. Lascerà la squadra di mister Trainini la punta brasiliana De Paula, che potrebbe anche fare ritorno al Chievo Verona, squadra proprietaria del cartellino, qualora partisse Cossato. Dovrebbe invece restare al Padova Christian La Grotteria, richiesto da Mantova e, soprattutto Atalanta. Gli orobici, preso Zampagna, dovrebbero essere a posto in avanti.
Per il club di Marcello Cestaro si profila lo stesso una cessione, vale a dire quella dell’ex spallino Andy Selva, corteggiato dal San Marino, e conteso da svariate squadre di terza e quarta serie.
Il diesse titano Oreste Pelliccioni, intanto, continua a trattare l’acquisto del terzino Bravo e del centrocampista Tasso con il Rimini, mentre si cerca anche di piazzare il deludente Volpato, che piace a Venezia e Cittadella.
Un attaccante è l’oggetto del desiderio anche della Salernitana, che ha messo gli occhi su Stefano Dall’Acqua, classe 1981. Reggina e Treviso, co-proprietari del cartellino del giocatore, si sono già detti disponibili a cedere in prestito l’attaccante che fa gola pure ad alcuni club di B, tra cui Avellino, Albinoleffe e Verona. In caso di risposta negativa i dirigenti granata potrebbero buttersi sul giovanissimo Pellè del Lecce, 20 anni.
Per quanto riguarda il centrocampo, intanto, è praticamente concluso l’acquisto del vicentino Drascek, 24 anni centrocampista di quantità al quale sarà affiancato uno tra Gatti e il doriano Mingozzi.
Obiettivo portiere per la Pro Patria che, perso Arcari (al Brescia), si sta muovendo in fretta per rimpiazzare l’ex numero 1. Interessano Alessio Sarti, classe ’79, del Milan ma in prestito al Cesena, e Raffaele Nuzzo, classe ’73 della Reggiana.
Il secondo obiettivo è quello di rinforzare il centrocampo: Diamanti dell’Albinoleffe e Albino della Triestina i nomi più gettonati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 798 volte, 1 oggi)