SAN BENEDETO DEL TRONTO – Il 21 dicembre sono stati tratti in arresto tre rumeni, tra cui una donna, i quali sono stati trovati in possesso di carte di credito clonate.
Con le carte abusive erano stati effettuati numerosi e costosi acquisti vicino Roma, dopo i quali pare che i rumeni progettassero di spostarsi per le loro spese nella Riviera delle Palme. Dai controlli delle impronte digitali è stato accertato che i ladri avevano fornito alle autorità false generalità e che uno dei due uomini era stato arrestato pochi giorni prima a Roma per aver commesso lo stesso reato. I due rumeni sono stati portati al carcere di Marino del Tronto, mentre la donna è ristretta presso il carcere femminile di Teramo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 224 volte, 1 oggi)