GROTTAMMARE – Per la maggior parte d’origine autoctona, i partecipanti che daranno vita anche quest’anno, presso il vecchio incasato di Grottammare, alla seconda edizione del Presepe Vivente hanno età molto variabili che spaziano da 82 anni, il più anziano, a poche settimane, il più piccino. Trattasi di Massimiliano Stampatori, di nemmeno un mese, uno dei tre giovanissimi interpreti del Bambin Gesù.
I nomi dei figuranti e i loro rispettivi ruoli sono i seguenti:
Cameli Giuseppe e Rosati Paolo (Ebrei che offrono la moneta);
Citeroni Guido (scrivano);
Corsi Gabriella e Scartozzi Giorgio (maniscalchi);
Vagnoni Giuliano, Brutti Giuseppe, Poggi Fabrizio, Spaccasassi Massimo e Perozzi Giuseppe (Romani a cavallo);
Ricci Enzo, Partemi Marina, Ricci Claudio, Ricci Stefano, Alesi Andrea e Clementi Davide (mugnai con asino);
Pomili Cesare, Volpini M. Assunta e Pomili Michele (famiglia accampata);
Mariani M. Elda, Pignotti Anselmo, Iobbi Valentina, Ragni Letizia e De Cicco Daniela (pastori con il gregge);
Vespasiani Raffaele e Mattioli Mario (venditori di bestiame);
Mori Emidio, Mori Andrea e Galieni Giancarlo (boscaioli);
Straccia Simone e Scartozzi M. Grazia (Angelo annunziante e Vergine annunziata);
Carboni Giovanni, Cannella Gabriele, Sacchini Mario, Straccia Giovanni, Giuliani Francesca, Iobbi Giampiero, Straccia Gabriella, Lucci Walter, Pompei Claudia, Mattioli Giuseppe e Marini Teresa (soldati e ancelle dell’accampamento romano);
Pignotti Elisa, Morelli Cristina, Amabili Annamaria e Amabili Rita (figuranti dell’oasi con pozzo d’acqua);
Lacchè Amedeo, Rivosecchi Paolo, Rivosecchi Alessia, Capretti Daniela, Rivosecchi Stefano e Baldoni Marco (funai);
Sforza Vittorio, Antonini Massimo e Brutti Carlo (fabbricanti di mattoni);
Virgili Claudio, Spina Daniele, Testatonda Alessandro, Rocchi Giuseppe, Curzi Stefano, Alesi Tonino, Ricci Nicola, Mascaretti Aureliano, Scartozzi Roberto, Angelozzi Gino (figuranti del Tempio, l’ultimo dei quali sommo sacerdote);
Luzi Rosanna, Bruni Giancarlo, Alesi Stefano e Gentili Donato (ramai);
Maroni Giulia, Lisciani Gina e Chiaromonte Enrico (figuranti del carcere);
Bernardini Gabriele e Trionfi Francesco (pescatori);
Romani Pacifica, Giuliani Vittoria e Giuliani Gilda (retare);
Romagnoli Carla, Maloni Leonilde, Bruni Rosalba e Vespasiani Lolita (lavandaie);
Baldoni Clarita, Virgili Alessandra, Mastrantonio Isabella e Bruni Raffaella (donne alla fonte);
Polidori Claudiano, Dubini M. Teresa, Rosati M. Teresa e Spina Rita (lavoranti alla sartoria);
Paci Emidio e Leoni Marco (cantinieri),
Partemi A. Maria, Neroni Benedetta e Martufi Veronica (speziali);
Iobbi Gianni, Lanciotti Santa, Garramone Federica e Garramone Rossella (vasai);
Tarlo Marco, Addazi Fabio e Paoletti Eugenio (pastori nella stalla);
Grilli Merica, Pulcini Gabriella, Iaconi Antonietta e Pignotti M. Rita (donne che preparano il formaggio);
Santori Roberta, Cori M. Rita, Cannavicci Valeria, Rausei Giuseppina, Massicci Maria e Cappelletti Silvia (filatrici di lana);
Iobbi Domenico (Erode);
Pignotti Primo e Morelli Luigi (scorta di Erode);
Pignotti Fabrizio, Vespasiani Dario, Pignotti Claudio, Straccia Francesco, Capriotti Matteo, Traini Gianni, Capriotti Stefano, Pulcini Nazzareno, Luzi Eugenio, Lorenzetti Stefano, Rivosecchi Emanuele, Palanca Nello, Pomili Matteo, Perozzi Francesco, Vespasiani Francesco, Capretti Franco, Lisciani Fabrizio, Lisciani Vinicio, Righetti Simone, Castelletti Antonio, Incicco Simone, Incicco Luigi, Viatcheslav Egorov, Novelli Massimo, Brutti Francesco e Marconi Ignazio (soldati);
Marconi Antonio, Ciarrocchi Gabriella, Bursese Rocco, Calvaresi Giuseppe, D’Ercoli Gino, Papili Pietro, Marcozzi Antonio, Antonellis Maria, Bursese Stella, Lanciotti Quintilio, Spinozzi Aldo, Pasqualini Nella, Girolami Valchiria, Morelli Marisa e Marchetti Lucia (figuranti dell’osteria);
Poletti Marco e Pignotti Matteo (mugnai);
Felici Lorenzo, Capriotti Domenico, Fazzini Daniela e Bonanno Francesca (lavoranti al frantoio);
Di Nicolò M. Pia, Concetti Federica, De Santis Arianna, Ferretti Emanuela, Ferretti Silvia, Breazzano M. Teresa, Perfetti Giuseppina, Leopardi Antonia, Martoni Giuseppina e Lucidi Cinzia (ricamatrici);
Fabioneri Franco e Tolloso Gabriele (arrotini);
Marconi Gabriele, Marconi Alice, Baldoni Adriana e Marconi Marta (famiglia riunita per cena);
Straccia Lorenzo e Straccia Francesco (fabbri);
Novelli Francesco (scultore);
Straccia Gino e Sguerrini Piergiorgio (ciabattini);
Ascani Paolo e Ascani Cristian (conciatori);
Ciarrocchi Enrico, Virgili Gianluca, Ficcadenti Adriana e Seghetti Bernardina (fornai);
Sfirro Angelo, La Scala Arturo, Crescenzi Mario, Mammucari Giulia, Martino Nunziata e Sciacca Elisa (artisti del legno);
Castelletti Michela, Ciotti Stefano, Rosati Marcello, Iobbi Gianpio, Cafini Antonio, Cappelletti Fabio, Pignotti Elisabetta, Brutti Marika, Straccia Antonio, Pignotti Michele, Perozzi Alice, Novelli Elena, Virgili Deborah, Virgili Federica, Stampatori Giulia, Mattioli M. Francesca e Mandondo Enrico (docenti e allievi della scuola);
Tavoletti Floriano e De Angelis Fabiola (venditori di stoffe);
Rosati M. Teresa e Merlini Giuseppina (pescivendole);
Leti Gabriella e Silvestri M. Teresa (venditrici di legumi);
Plebani Iolanda, Gottardi Rita e De Angelis Erminia (fruttivendole);
Croci Giovanni e Marconi Simone (carradori);
Lisciani Daniele, Mora Giovanni, Castelli Domenico, Castelli Marco, Castelli Matteo, Galieni Emanuele e Malavolta Maddalena (lavoranti alla falegnameria);
Malavolta Roberto, Lauteri Monti Enrica, Sguerrini Cristiano e Monti Elena (cestai);
Acciarri Gabriele, Capretti Giulio e Mandondo Albert (Re Magi);
Curzi Alessandra, Stampatori Filippo e Stampatori Massimiliano (primo gruppo di figuranti della “Natività?);
Olivieri Anna, Marconi Gino e Marconi Ugo (secondo gruppo di figuranti della “Natività?);
Sparvieri Marina, Fiori Sandro e Fiori Michele (terzo gruppo di figuranti della “Natività?);
Fares Rosanna, Marconi Elena, Cellini Cinzia, Moscardelli Giulia, Carelli Martina, Paletti Cristiana, Fede Ilaria, Lucadei Francesco, Carelli Davide, Carelli Luciano, Amabili A. Maria, Ottaviani Luigi, Capriotti Chiara, Alesi Luciana, Vagnoni Donatella e Rosati Stefano (popolani in giro per il paese).
Concludono la schiera dei partecipanti gli interpreti del coro degli angeli: Bruni M. Celeste, Pignotti Chiara, Ficcadenti Martina, Ficcadenti Laura, Tanzi Giulia, Patrizi Beatrice, Malavolta Nazzareno, Cascioli Francesca, Polini Annalisa, Amabili Stefano, Piunti Arianna, Bonanni Francesco, Bonanni Pier Luigi, Ficcadenti Aurora, Tanzi Sara, Lucadei Sara, Bruni Rosina, Lisciani Marina e Ficcadenti Alessandra.
Compongono lo staff del Presepe Vivente 2005, organizzatore dell’evento: Amabili Gino, Casali Luigi, Cascioli Stefano, Croci Desiderio, Trionfi Ennio, Pomili Venanzio, Gentili Damiano, Bruni Mariano, Taffoni Antonio, Spalvieri Francesco, Perozzi Pasqualino, Sgattoni Umberto, Bruni Piergiorgio, Sensalini Filippo, Domizi Pier Alberto, Faviani Susanna, Gentili Carlo, Rosati Fabrizio (presidente dell’Associazione Presepe Vivente Grottammare) e, per finire, Lisciani Ugo (vicepresidente dello stesso ente, nonché assessore alle Attività Produttive del Comune di Grottammare).
“Sono grato al Signore – afferma don Giovanni Flammini, parroco della chiesa di San Pio V – perché ha suscitato in alcuni grottammaresi il desiderio di celebrare con particolare rilievo il gran mistero della Nascita di Gesù. Il desiderio è divenuto una bellissima realtà. Una gran folla potrà contemplare, visitando il Presepe Vivente di Grottammare, l’eccezionale evento dell’Incarnazione. Sono grato a tanti concittadini per la generosità mostrata nel realizzare il Presepe Vivente?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.753 volte, 1 oggi)