SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tutti i componenti del Comitato d’indirizzo (Enrico Damiani presidente, Nicola Guidotti per il Comune di S. Benedetto, Massimo Marcaccio, assessore provinciale all’ambiente, Roberto Di Fede per la Regione Marche, Claudio Sesto Travanti assessore all’ambiente del comune di Ascoli, assente giustificato il prof. Edoardo Biondi per il Comitato tecnico scientifico regionale per le aree naturali protette) hanno firmato nel corso della riunione del Comitato svoltasi il 22 dicembre nella sede municipale di viale De Gasperi. Alla firma ha assistito anche l’ex assessore comunale all’ambiente Ruggero Latini, che ha seguito tutto l’iter.
Perché lo Statuto sia pienamente efficace occorre soltanto l’adozione dell’Ente gestore, cioè il Comune di S. Benedetto: sarà dunque un atto del Commissario straordinario a ratificare il documento.
“Siamo molto soddisfati di questo risultato – commenta il presidente del Comitato Enrico Damiani – anche perché è stato raggiunto in un clima di concordia tra tutti i componenti. Siamo ancor più soddisfatti perché finalmente anche il Comune di Ascoli aderisce a pieno titolo al progetto. Con provvedimento del sindaco Celani del 22 dicembre, infatti, l’Amministrazione ascolana ha nominato l’assessore Travanti proprio rappresentante in seno al Comitato d’indirizzo. Un’adesione ufficiale che ci dà forza ed entusiasmo per proseguire nel nostro lavoro?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 268 volte, 1 oggi)