SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mercoledì 21 dicembre 2005, alle ore 11 presso la Direzione Didattica primo Circolo sambenedettese (Scuola Moretti), verrà inaugurato il Presepio tra “Tradizione e Immaginarioâ€? realizzato dai ragazzi del laboratorio attivato all’interno del progetto “Servizio di Sollievo – Famiglie in Reteâ€? dell’Ambito Territoriale Sociale n. 21.
L’iniziativa è stata promossa e realizzata dall’Associazione “Psiche 2000� di San Benedetto del Tronto, in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale ASUR Zona Territoriale 12, la Direzione Didattica 1° Circolo “Moretti� e la Scuola Media Statale “Sacconi-Manzoni�.
Attraverso la realizzazione del presepio, i partecipanti al laboratorio sono stati i principali protagonisti, offrendo all’intera comunità “cittadina� un momento di spiritualità e di percorso nelle tradizioni marinare tra realtà e immaginario.
Significato simbolico del presepio è la luce della natività, dono e àncora di salvezza per l’umanità (la barca in mezzo ai flutti) che quotidianamente deve lottare per superare prove e difficoltà.
L’ambientazione realizzata è una scena marinara composta da elementi realmente inseriti nella città quali una casa di pescatori, il faro e la balaustra del lungomare sambenedettese.
La scenografia si anima con personaggi realizzati in argilla ispirati alla tradizione marinara. Il fondale è costituito da onde marine che interpretano l’immaginario del mare in tempesta, sulle quali naviga una barca.
La storia che accompagna il visitatore, anch’essa tra tradizione e immaginario, è magistralmente narrata da Gabriele Cavezzi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 219 volte, 1 oggi)