SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si ferma di nuovo. Stamattina Gabriele Scandurra, prima della seduta di rifinitura che i rossoblu hanno sostenuto sul prato del Riviera delle Palme, ha alzato bandiera bianca per un problema al ginocchio destro, la cui entità andrà verificata nei prossimi giorni. Il gigante capitolino non partirà dunque per Padova, dove domani pomeriggio (fischio d’inizio alle 14.30) la Samb, come le altre formazioni di serie C, chiuderà il girone di andata.
Il dolore al citato ginocchio è comparso subito dopo la gara disputata contro il Giulianova, poi però ieri l’attaccante si era sentito decisamente meglio, tanto che non aveva avuto alcun problema ad allenarsi. Stamane invece, per mister Zecchini e lo stesso giocatore, la sgradita sorpresa.
Dopo la distrazione muscolare alla coscia destra che aveva tenuto fuori causa Scandurra alla vigilia della gara contro il Pizzighettone dello scorso 20 novembre, e le noie al polpaccio destro che ne avevano costretto l’uso part-time al Luigi Ferraris dieci giorni fa, l’ex Lodigiani sarà nuovamente costretto a restare ai margini della contesa.
Una vera e propria tegola per Luciano Zecchini, che tra l’altro deve anche fare fronte alle condizioni non propriamente eccelse dei vari Di Dio, Guastalvino e De Rosa: i primi due lamentano qualche linea di febbre – il portiere stamattina è rimasto a riposo, il difensore –, mentre il centrocampista campano è vittima di un infortunio al polpaccio (l’ecografia cui si è sottoposto ha però escluso qualsiasi tipo di distrazione muscolare). In ogni caso figurano tutte e tre nella lista dei convocati e nel primo pomeriggio sono partiti alla volta del Veneto.
Alla luce delle suddette premesse appare difficile affermare con sicurezza quale undici vedremo domani pomeriggio in campo. Mister Zecchini peraltro stamane non ha dato grosse indicazioni in tal senso, visto che ha fatto svolgere una partitella a ranghi misti, mescolando le carte.
La sensazione in ogni caso è che sia Guastalvino che Faieta, i quali hanno ripreso solo da ieri ad allenarsi, difficilmente figureranno tra i titolari. La logica suggerisce che il tecnico di Forlimpopoli non toccherà di nuovo l’assetto tattico proposto domenica scorsa, schierano il solo De Lucia al posto di Scandurra. Al limite potrebbe avere ragione d’esistere un ballottaggio tra Pepe e Yantorno per un posto sulla fascia destra della linea mediana.
Tifosi. I gruppi della Nord si stanno organizzando autonomamente per presenziare alla trasferta in terra veneta. I biglietti per il settore ospiti dello stadio Euganeo, lo ricordiamo, si potranno acquistare direttamente a Padova, visto che la società rossoblu non ne ha fatto richiesta.
Crediamo in ogni caso che i tifosi rivieraschi presenti saranno, come è successo mercoledì scorso in quel di Sesto San Giovanni, all’incirca una cinquantina, compreso qualche sportivo sambenedettese che si muoverà dal Nord Italia.
QUI PADOVA – I patavini sono in ritiro da ieri per preparare al meglio l’ultimo impegno dell’anno, nonché del girone di andata. C’è grande determinazione in casa biancoscudata dopo la gara di La Spezia, dove il Padova ha giocato alla pari, se non meglio, dei padroni di casa, ma non ha raccolto nulla.
Il clan veneto si è peraltro lamentato per la difficile situazione ambientale con cui ha avuto a che fare, e con gli atteggiamenti poco ortodossi della compagine ligure.
Ora però c’è la Samb. La Grotteria e soci vorranno voltare pagina. Tornano all’Euganeo, dove hanno raccolto 15 dei 21 punti a disposizione (quattro vittorie e tre pari), con la ferma intenzione di riprendere il discorso con la vittoria e riavvicinare i quartieri alti della graduatoria.
Per quel che concerne infine la formazione che domani pomeriggio sfiderà la squadra di Zecchini, mister Pellegrino dovrebbe nuovamente puntare sull’ormai collaudato undici di base, ameno che non voglia applicare il turn over. In quel caso in avanti favorito Selva su La Grotteria; Turchi, Rossettini e Bianchi, favoriti su Quadrini, Cotroneo e Suriano.
Nel dettaglio le probabili formazioni di Padova e Samb.
PADOVA (4-1-4-1): Cano, Lolli, Tarozzi, Cotroneo, Suriano, Bedin, Quadrini, De Franceschi, Calà Campana, Zecchin, La Grotteria. A disposizione: Faraon, Rossettini, Bianchi, Mariniello, Tagliente, Turchi, Maniero. Allenatore: Maurizio Pellegrino.
SAMB (4-4-2): Rosati, Macaluso, Colonnello, De Rosa, Femiano, Zanetti, Perrulli, Paolucci, De Lucia, Pepe, Martini. A disposizione: Di Dio, Gazzola, Guastalvino, Michele Santoni, Yantorno, Faieta, Mattia Santoni, Chiurato. Allenatore: Luciano Zecchini.
Arbitro: Renzo Candussio di Cervignano del Friuli.
Assistenti: Matteo Perilli di Abbiategrasso e Danilo Tremolada di Monza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 605 volte, 1 oggi)