SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ma cosa sta accadendo a Trenitalia? Negli ultimi giorni si moltiplicano le segnalazioni di disservizi incredibili, come quelli accaduti nella giornata di lunedì, con la soppressione di ben otto treni in partenza da località marchigiane (tra cui due Eurostar Ancona-Roma!).
Secondo i sindacati, il motivo di tali disagi è causato dalla mancanza di personale (circa il 30% in meno rispetto alle esigenze) e, soprattutto, dalla mancanza di materiale (leggi: vagoni e locomotive). Così, al minimo guasto, tutto si ferma.
Ma cosa ha da dire la Regione Marche, che per il servizio ferroviario paga circa 120 milioni di euro l’anno (oltre a tanta pubblicità spesa sui treni e sulle ferrovie italiane proprio su Trenitalia?). Domande alle quali chiamiamo a rispondere onorevoli, assessori ai trasporti e politici della “Riviera delle Palme“.
Se ci siete, insomma, battere un colpo.
Invitiamo tutti i pendolari a continuare a segnalarci eventuali disfunzioni scrivendo a: pp.flammini@sambenedettoggi.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 340 volte, 1 oggi)