CUPRA MARITTIMA – Anche quest’anno sarà festeggiato il Natale Multietnico, domenica 18 ci sarà questa manifestazione, entrata nel cuore di molti, che vuole coniugare tradizioni diverse e lontane tra loro. La festa multietnica, cui prenderà parte anche il vescovo Gervasio Gestori, è organizzata da Padre Luis, responsabile dell’Ufficio pastorale per la mobilità umana, in collaborazione con le Associazioni degli immigrati della Provincia e con l’Amministrazione Comunale di Cupra Marittima.
“Questa manifestazione “ha spiegato padre Luis? nasce dal desiderio degli immigrati di celebrare il Santo Natale riprendendo le proprie tradizioni. Di solito partecipano alla manifestazione circa 300 persone tra stranieri e italiani provenienti dalla Provincia di Ascoli Piceno e non solo?.
Una manifestazione nella quale l’Assessore Cameli Matilde crede fermamente e che vorrebbe realizzare ora un altro progetto per essere più vicina agli immigrati: “Vorrei fare in modo che il Centro provinciale per l’immigrazione possa, almeno un giorno a settimana, essere presente a Cupra Marittima per fornire agli immigrati che vivono nel nostro paese un punto di riferimento?.
La festa è nata come un momento d’incontro della comunità ispanica, ma si è presto allargata ad altre associazioni d’immigrati. Quest’anno interverranno: Peruviani, Argentini, Venezuelani, Filippini, Boliviani, Indiani, Rumeni, Polacchi, Equadoreñi, persone provenienti dalla Repubblica del Congo e dall’Angola.
La festa multietnica avrà inizio alle ore 15.30 con un momento di benvenuto. Alle ore 16 ci sarà la celebrazione della Santa Messa da parte di Sua Eminenza il Vescovo Gervaso Gestori, durante la Messa, che sarà recitata in lingue diverse, saranno eseguiti canti e danze indiane e della Repubblica del Congo. Alle ore 17.30 ci sarà, infine, un momento di convivialità presso la mensa scolastica: si festeggerà il Natale gustando pietanze della tradizione provenienti dai vari Paesi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 267 volte, 1 oggi)