SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ciao vi scrivo dalla provincia di Milano. Inizio scrivendo “Menomale che ho preso la patente menomale menomale!?
Il treno è una cosa scandalosa. Ma la cosa che mi colpisce di più e che è scandalosa è che se quando per un motivo o un altro, di solito quando sei in ritardo, vuoi salire sul treno e fare il biglietto dal controllare questo ti chiede ben 25 euro in più al costo del biglietto! Ma stiamo scherzando?!
L’esempio chiave è stato domenica per andare a Genova siamo arrivati alla stazione di Milano Centrale quando il treno partiva a momenti (in biglietteria c’era una coda che a momenti esce al di fuori dell’edificio, le macchinette “stranamente” fuori servizio) siamo andati a chiedere al controllore che saliva sul treno se potevamo eventualmente pagare a lui il costo del biglietto ma lui ci ha risposto che se salivamo pagavamo 25 euro in più. Cioè pensiamoci un attimo, per fare Milano-Genova avrei dovuto pagare una cifra di 30/40 euro? Cose da pazzi!
Grazie a Dio avevo la macchina e sono comunque potuto andare a Genova. Comunque un controllore può anche dirti che la legge è quella: allora andiamo a guardare dentro questi treni quante persone qualsiasi non hanno il biglietto e magari gli va anche bene che non li controllano. Invece io nel mio caso che prima di salire ho chiesto di pagare il biglietto e non sono potuto salire. Incredibile!
Questa era una nota che ci tenevo a dire ma i disagi continuano all’infinito come quando per esempio il treno ha ritardi indescrivibili o come quando sali su un treno e non trovi neanche lo spazio per respirare. E qui mi ritorna in mente un altro esempio quando per tornare da Padova sono stato in un treno dove c’era talmente tanta gente che non si trovava posto neanche per terra e non si riusciva a respirare!
Chiudo dicendo che meno affidi la tua vita nelle mani di Trenitalia e meglio è!

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 377 volte, 1 oggi)