GROTTAMMARE – Questa mattina la squadra tecnica del Comune ha avviato la serie di sopralluoghi per verifica-e lo stato di alcune zone del territorio comunale colpite dalla pioggia dei giorni scorsi. Tra i tecnici, hanno partecipato alla missione anche alcuni rappresentanti del Genio Civile-sezione di Ascoli Piceno, particolarmente interessati alle condizioni dell’area del torrente Tesino.
E’ stato rilevato che in contrada Bore Tesino, all’altezza della ditta Fertesino, le acque hanno eroso la sponda destra del fiume arrivando a lambire la sede stradale per circa 5 metri. Sul fenomeno erosivo interverrà direttamente il Genio civile.
Per quanto riguarda danni in altre zone, già da ieri pomeriggio il servizio Manutenzione ha provveduto ad incaricare una ditta per la rimozione delle macerie del muro crollato in zona Sgariglia, a ridosso del parcheggio Toyota. I lavori interessano una lunghezza di 50 metri e prevedono, oltre all’asportazione dei depositi di detriti dal letto del fosso, anche la rimozione delle parti di muro pericolanti, onde evitare danni all’incolumità pubblica in caso di ulteriori piogge. Le opere si concluderanno in giornata.
In contrada Piane Tesino, la frana di un muro di contenimento e di cinta di una proprietà pri-vata ha portato con sé la sede stradale per circa 20 metri. La zona è stata recintata e delimitata da segnaletica onde evitare pericoli per la viabilità stradale.
A Montesecco, in via delle Coste, la pioggia ha fatto franare una parte della sede stradale, sia a monte che a valle, per un tratto di 50 metri. In questo caso, sempre per ragioni di pub-blica incolumità, è stato necessario provvedere al restringimento della carreggiata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 323 volte, 1 oggi)