SAN BENEDETTO DEL TRONTO – *Leggiamo con disappunto la reprimenda nei nostri confronti da parte del Segretario comunale di Forza Italia di San Benedetto. Diciamo innanzitutto, che non siamo andati all’incontro di mercoledì sera con Forza Italia perché ci eravamo visti già la sera prima; ci stanno simpatici, ma vederli ogni giorno può rompere l’idillio.
Venendo alla politica, spieghiamo che aspettiamo di sapere chi è colui che rappresenta Forza Italia a San Benedetto. Di fatto l’assenza all’incontro interpartitico di Capriotti, delegando Elbano Bovara a rappresentare il coordinamento comunale, ci ha dato la sensazione che lo stesso Capriotti rappresenti una parte minoritaria e non tutta Forza Italia; riteniamo di dover parlare di politica con chi la politica la determina.
Altro aspetto, non meno importante, è capire se la Forza Italia di Capriotti sta con la CDL o con Martinelli, che a sua volta ancora deve decidere con chi stare, almeno stando alle sue ultime dichiarazioni.
Se nei fatti Martinelli vuole ancora dialogare con la Casa delle Libertà, deve passare attraverso la porta principale, e non usare la porta di servizio o lo sdoganamento di Capriotti. A Martinelli nessuno ha mai chiuso la porta in faccia, bensì è stato lui ad abbandonare la Casa delle Libertà e la città. Ben venga se ci ha ripensato, ma non lo deve dire in un orecchio a Capriotti e a qualche altro amico suo, bensì lo deve chiarire ai tanto vituperati partiti della CDL, UDC AN e LEGA compresi.
Non vogliamo ancora confusione di rapporti e di linguaggi, non vogliamo assi e divisioni, non vogliamo più tornare alla politica domestica e cortigiana, le cui maggiori conseguenze le sta pagando proprio Forza Italia. Riteniamo che gli amici di AN abbiano la stessa dignità politica della Lega e di Martinelli e che pertanto vadano trattati allo stesso modo, invitati allo stesso tavolo e non uno alla volta, separatamente, quasi che fossero impresentabili l’uno rispetto all’altro.
Per concludere, siamo pronti al confronto con Capriotti, ma chiarisca con Martinelli i suoi rapporti, dopo che Martinelli avrà chiarito cosa intende fare politicamente, oltre ad approvare il piano regolatore.
*Paolo Turano segretario comunale Udc

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 271 volte, 1 oggi)