SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Cdl ritrova l’armonia e promette battaglia sulla questione della messa in sicurezza del fiume Tronto. “In un clima sereno e costruttivo – si legge in una nota diffusa dai rappresentanti dei partiti della coalizione – si è svolta nella gionata di ieri, alle ore 21,00 presso la sezione di Alleanza nazionale in V. Montebello 51, l’annunciata riunione interpartitica convocata dal coordinatore di Alleanza Nazionale dott. Luigi Cava”.
Le forze politiche della Cdl, rappresentate per Forza Italia da Fausto Pascali ed Elbano Bovara vicepresidente provinciale e delegato del Coordinamento comunale del partito, per l’UDC dal segretario Paolo Turano e dal referente Marco Lorenzetti, per la Lega Nord dal segretario provinciale Pietro Infriccioli e dal coordinatore comunale Stefano Gaetani, per AN dal presidente provinciale Guido Castelli e dal coordinatore comunale Luigi Cava, dopo un approfondito esame della situazione politica attuale, sono pervenute alla determinazione di calendarizzare una serie di incontri volti alla definizione di un programma elettorale condiviso per confermare “la storica vittoria ottenuta dal centro-destra sulla sinistra nelle elezioni amministrative comunali del 2001”.
I partiti della Cdl hanno concordato, infine, l’attuazione di alcune iniziative politiche tra le quali quella relativa alla denuncia delle “gravissime inadempienze – conclude la nota – che la Sinistra regionale e provinciale ha consumato in danno del territorio di San Benedetto del Tronto in merito al mancato utilizzo delle risorse finanziare (oltre 16 milioni di euro) destinate alla realizzazione dei ponti FS ed ANAS, opere infrastrutturali necessarie per scongiurare il rischio esondabilità del fiume Tronto”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 219 volte, 1 oggi)