SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Beffa. La sconfitta del Grottammare, dopo le due vittorie consecutive che avevano riportato la speranza, ha il sapore della presa in giro. I biancoazzurri erano riusciti a rimontare allo svantaggio con Pulcini e a creare un paio di ghiotte occasioni svanite nei minuti di recupero quando la Nuova Avezzano ha siglato il definitivo 2-1.
Il Centobuchi cade ai piedi della Cingolana per 3-2. La squadra del tecnico De Amicis è apparsa la brutta copia di quella della settimana precedente rea di aver sbagliato approccio alla gara regalando due delle tre reti incassate. Tuttavia il primato rimane intatto anche se la Biagio Nazzaro, alle prese con una perfetta “pareggiate? ha rosicchiato un punto.
La Cuprense si inchina dinanzi alla forza della capolista Recanatese vittoriosa 1-0. Il gol di Tonici nei minuti di recupero ha il sapore della beffa per i gialloblu che pur non giocando bene stavano uscendo indenni dal terreno di Recanati. Alla fine la sconfitta ci può stare per i ragazzi di mister Clerici che sono stati costretti a rincorrere l’avversario per tutto il tempo con il portiere Mori a fare gli straordinari.
Clementi regala il gol partita al Porto d’Ascoli nel derby contro la Ripa conclusosi 1-0. Una gara combattuta che non ha offerto molti spunti per la cronaca ma che ha premiato il cinismo e la determinazione dei biancocelesti. La vittoria è servita ai ragazzi del tecnico Grilli a tornare in zona promozione seppur condivisa insieme all’Offida.
La Ripa, d’altro canto, ha di che recriminare. Diverse occasioni capitate ai piedi di Vita le quali hanno trovato la fiera opposizione dell’estremo difensore locale. Seppur in svantaggio, gli amaranto non si sono risparmiati nel cercare la via del pareggio. L’attuale posizione di bassa classifica che il team del presidente Lucci occupa, non è sicuramente consona al valore dimostrato in campo.
Se il campionato finisse oggi, l’Acquaviva sarebbe salva. La continuità di risultati che gli aranciocelesti stanno dando alle ultime gare l’hanno condotta in una zona pur sempre rischiosa ma in minor tono. Di Salvatore è stato l’uomo partita, 1-0 alla Valtesino per continuare a sperare. E domenica arriva il Porto d’Ascoli di mister Grilli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 222 volte, 1 oggi)