SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fischi. Così i tifosi hanno accompagnato la Samb al rientro negli spogliatoi al termine di una gara non dominata, quasi vinta e rimontata per demeriti propri. L’amarezza tra il pubblico è notevole tanto che qualcuno ci ha invitato a “fare qualcosa si utile�. Appunto, riportare il dissapore di coloro cha amano la Samb.
“Incredibile� – ha esordito Devis Carboni con un uno sguardo tra lo sconforto e lo sbalordimento – Come si fa a pareggiare una gara che seppur non avevi dominato avevi in pugno. Senza parole, spero che il nuovo presidente si sia reso conto di che giocatori possiede e decida in fretta. Non meritiamo di fare i play out e pensare che lo scorso anno stavamo parlando di ben altro�.
I tono sono sempre gli stessi anche per Pietro Amatucci: “Sono una vergogna. Il secondo gol che abbiamo preso, la difesa stava guardando l’elicottero che sorvolava il Riviera. Senza poi tralasciare un arbitraggio scandaloso, il rigore era inesistente. L’unica vittoria è l’uscita dei Mastellarini. Mi augurio solo che Soldini ci metta in salvo. Voglio sapere, inoltre, quale persona competente dell’impianto ordina la disposizione di uscita dalla tribuna laterale quando qui c’è gente che ha pagato un biglietto e non ha la possibilità di uscire liberamente dal cancello principale�.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 686 volte, 1 oggi)