SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel tardo pomeriggio del 2 dicembre è stato tratto in arresto, nei pressi dell’hotel Calabresi, il clandestino marocchino Mohammed Saaid. Il ventiduenne extracomunitario, che si aggirava tra noti tossicodipendenti della zona, ha reagito in modo violento al controllo effettuato dalla Polizia, prendendo a pulci e calci i tre agenti intervenuti e provocando lesioni guaribili in 15, 8 e 5 giorni. Il giovane è stato trovato in possesso di 15 grammi di eroina e , dopo vari tentativi di fuga, è stato portato al Commissariato. In seguito a controlli sono stati rilevati diversi provvedimenti di espulsione dal territorio nazionale a carico del marocchino, l’ultimo emesso il 19 novembre dal questore di Ascoli Piceno.
L’uomo è stata arrestato per resistenza e lesioni a pubblici ufficiali, detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e inosservanza del decreto di espulsione ed è ora ristretto persso la casa circondariale Marino del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 375 volte, 1 oggi)