CENTOBUCHI – Il Real Centobuchi non riesce ad andare oltre il pari con il Carassai che attualmente occupa l’ultima posizione in classifica offrendo una prestazione al di sotto delle precedenti gare disputate.
E dire che l’avvio di gara lasciava presagire un pomeriggio tranquillo per i ragazzi di mister Di Michele in quanto al 6′ si porta in vantaggio grazie alla rete di Aragrande Federico.
L’attaccante biancoblu fa partire il suo sinistro da dentro l’area; il portiere riesce a mandarla sulla traversa ma nella ricaduta il pallone colpisce la sua schiena e termina in rete.
Dieci minuti più tardi è sempre Aragrande Federico a rendersi pericoloso. Entra in area dal vertice destro, troppo defilato per provare la conclusione decide di metterla indietro in attesa di un suo compagno ma la difesa del Carassai libera l’area.
Nel momento migliore del Real arriva il pareggio del Carassai alla mezz’ora con Berdini che lasciato solo in area ha il tempo di caricare il destro e battere Vagnoni.
Nella ripresa succede poco o nulla con le due squadre che si annullano a centrocampo senza creare azioni pericolose degne di nota.
Dalla sua il Carassai ha il fatto di essersi rinforzata riuscendo a difendere con le unghie e con i denti il punto prezioso conquistato sul campo esterno.
Il Real Centobuchi ha dovuto fare a meno di Di Michele, Mandozzi e Gaetani a centrocampo e del bomber Amatucci in attacco, oltre ad avere Almonti a mezzo servizio per problemi di lavoro.
Questo però non vuole essere una giustificazione perchè i ragazzi scesi in campo hanno dato il loro meglio permettendo comunque di inanellare l’ottavo risultato utile consecutivo.
Nelle ultime due gare i biancoblu si sono visti rimontare il vantaggio e se fossero maturate altrettante vittorie staremmo a parlare di un Real in zona play off.
C’è un pò di rammarico in tutto questo, ma la dirigenza è comunque soddisfatta dell’operato dei suoi ragazzi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 290 volte, 1 oggi)