BRUXELLES – Stop alle partite in caso di episodi razzisti: il Parlamento europeo sceglie la linea dura contro l’intolleranza sui campi di calcio. L’organismo lancerà una dichiarazione appoggiata dai principali gruppi politici in cui si chiede all’Uefa di dare agli arbitri europei il potere di fermare le gare in casi estremi e di escludere da alcuni tornei i club recidivi. L’iniziativa era già in programma ma in Italia cade proprio sulla scia delle polemiche sul caso Zoro.
Fonte: ansa.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 287 volte, 1 oggi)