Centobuchi: Spina, Alessandrini, Capriotti, Cipollini, Cameli, Cicchi Marco, galli, Simoni, Rosa ( 42’’Mister Deamicis), De Angelis ( 21’’Corradetti Alex), Cardinali ( 36’’Spagna).
Allenatore: De Amicis
Lucrezia: Fiorelli, Pizzi, Mazza ( 36’’Mancini), Antonelli, vampa, Palazzi, Cinquemani( 12’’Polidori), Rondina (8’’ Mancini), Bachiocchi, Savelli, Branbucci.
Allenatore: Damiani
Arbitro: Sig. Mondali di Fermo
Ammonizioni: 37’ Cipollini.
Marcatori : 45’ Galli, 19’’ Branbucci, 34’’ Cameli.
Centobuchi. Il Centobuchi, reduce da una brutta sconfitta con la Civitanova ha voglia di riscattarsi, scende in campo agguerrito pur senza Cucco e Corradetti squalificati, e con Capriotti ed Alessandrini colpiti da brutta influenza che li ha impossibilitati ad allenarsi.
La partita inizia in sordina, all’ottavo minuto, Rosa tenta il goal con un tiro da sinistra ma fallisce il bersaglio.
Subito dopo è la Lucrezia che cerca il goal con Rondina con un tiro dalla tre quarti ma Spina riesce a bloccare l’azione.
La partita prende ritmo e vede di nuovo il Centobuchi sfiorare il goal con Cardinali che però tira sopra la traversa. La Lucrezia ribatte colpo su colpo.
Il Centobuchi, soffre ma continua a lottare e viene cosi premiato al 45’ segnando il primo goal grazie ad una mischia in area dove Galli è il più veloce a segnare. Il Lucrezia non ha neanche il tempo di riorganizzarsi che l’arbitro chiude la prima parte dell’incontro.
Dai primi minuti del secondo tempo la Lucrezia entra in campo determinata per pareggiare le sorti, ma il Centobuchi non sta a guardare, infatti Cardinali all’8’ sfiora la rete del secondo goal. Dopo un batti e ribatti al centrocampo, dopo un errore difensivo del Centobuchi al 19’ l’attaccante della Lucrezia Branbucci segna il pareggio.
Il Centobuchi non smette di credere nella vittoria, si rimbocca le mani e consapevole di aver regalato il gol del pareggio agli avversari, si rituffa a testa bassa all’attacco. La partita si fa aspra a centrocampo con un Lucrezia che gioca di rimessa. Al 23’ un azione spettacolare porta Rosa ad un tiro di poco sopra la traversa. Partita da mozzafiato che al trentesimo, vede De Angelis e Rosa duettare in area con tiri di entrambi sempre ribattuti dalla Lucrezia. Lucrezia non riesce a passare la sua metà campo. Al 30’ Cicchi con un passaggio smarcante mette Corradetti Alex,solo, davanti al portiere ospite che però fallisce la ghiotta occasione.
Ma finalmente al 34’ dopo un sofferta serie di tiri in porta arriva il goal della vittoria firmato da Cameli.
La tifoseria esulta, il mister De Amicis si butta a terra in campo ra i suoi ragazzi…è il delirio.
Il Centobuchi che ha avuto le più belle azioni goal viene finalmente premiato meritandosi una vittoria fortemente voluta da tutta la squadra.
Non privi di emozioni sono gli ultimi minuti dove al 42’ vediamo una sostituzione curiosa dove il numero 14 del Mister De Amicis entra al posto di Rosa.
Il Centobuchi cerca di difendersi dagli attacchi della Lucrezia che cerca il goal del pareggio ed è proprio in un azione pericolosa che Spina esce fuori dall’area , rischiando di prendere un goal…minuti da cardiopalma…
Finalmente dopo lunghi estenuanti quattro minuti di recupero ecco il fischio della fine che vede una splendida vemozionante vittoria del Centobuchi, che rimane primo in classifica solo.
Il direttore sportivo Gabriele Menzietti commenta la partita : “ Meritavamo la vittoria, abbiamo sofferto e combattuto ma alla fine siamo stati premiati dalla voglia di vincere che non ci ha mai lasciato. È stata una partita che ha visto un grande Centobuchi, che avute le occasioni migliori, pur regalando un goal agli avversari. La Lucrezia era reduce da quattro vittorie consecutive, ma in campo c’è stato solo il Centobuchi che ha avuto così la migliore. Siamo tranquilli in cima alla classifica ma domenica prossima ci attende una ltra dura prova a Cingoli.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 390 volte, 1 oggi)