SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ed ora occorre vincere anche in trasferta. Per il Grottammare si prospetta un week end di verità. Dopo l’entusiasmante e convincente successo ottenuto sull’Albalonga, i biancoazzurri hanno l’occasione di ripetersi contro il Sansepolcro riempiendo in tal modo la voce “zero? della casella delle vittorie in trasferta.
Dimenticare in fretta la battuta d’arresto di sette giorni fa è il proclama del Centobuchi per questa settimana. Contro il Lucrezia guai ad abbassare la guardia anche se il primato è rimasto intatto. I ragazzi di mister De Amicis devono cercare di allungare il passo dalla vice Biagio Nazzaro per evitare che questa possa spodestarli nuovamente.
In casa non ha mai vinto racimolando solo pareggi, quattro per la precisione. La Cuprense ha l’obbligo di far contenti i numerosi tifosi che la seguono iniziando con un trionfo sul proprio terreno di gioco contro il Settempeda. I gialloblu non possono sbagliare ulteriormente vista la classifica corta e la posizione attualmente in bilico.
Il Porto d’Ascoli è ospite della Sangiorgese. La classica del campionato per la sfida play off. La squadra di mister Grilli ha raggiunto con il pareggio di sabato il quinto posto al contrario dell’avversario che ha perso una posizione complice la sconfitta. I biancocelesti non si lasceranno scappare l’obiettivo conquistato in virtù di uno stato psicologico di grande intensità.
Neve permettendo, l’Acquaviva incontra il Comunanza. Per la formazione del tecnico Travaglini è giunta l’ora della svolta. Con una graduatoria così pericolante, l’unica soluzione è vincere per risollevare le sorti dando così uno scossone definitivo. Gli aranciocelesti ritrovano il bomber Balletta, assente sabato per squalifica.
Anche la Ripa ha assoluto bisogno di un successo per tornare a respirare un’aria diversa da quella dei play out. Sempre neve permettendo, gli amaranto ospitano una vivace Valtesino, reduce da una importante vittoria ai danni della Sangiorgese. Conquistare tre punti è la massima che la squadra del Presidente Lucci si è data per non andare a fondo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 254 volte, 1 oggi)