SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Virtusamb riesce incredibilmente a perdere 2 punti dopo essere andata in vantaggio per 4-0 nei primi 10 minuti di gioco. I sambenedettesi partono subito di slancio e con Joe Palestini, Talamonti, Bruni e Fiori si portano sul 4-0. Gli ascolani attuano così l’ultima chance mettendo in porta un giocatre per sfruttare la superiorità numerica e stranamente i sambenedettesi invece di dilagare subiscono(complice una difesa assai ballerina) incredibilmente una inaspettata rimonta biaconera.
Nel secondo tempo i rossoblu cercano di ritornare in partita ma gli ascolani dopo aver pareggiato vanno addirittura in vantaggio. Sale in cattedra il quintetto sambenedettese che sembra aver smaltito il momento nero e pareggia ancora con Fanesi. I rossoblù continuano a pressare ma con poca lucidità. Da un contropiede magistralmente giocato dal “Ciclope” Palestini II e Talamonti arriva di nuovo con Fanesi il vantaggio della virtusamb. Ma è ancora da una disattenzione difensiva che arriva il pareggio ascolano. Addarii e soci nei minuti finali tentano di vincere la gara ma il palo a portiere battuto nega il goal al capitano Addarii chiudendo in parità (6 a 6) il derby del Piceno. Grande rammarico per la compagine sambenedettese che purtroppo in sole 5 gare ha perso 10 punti e dal sogno di vertice ora si trova quarta e con un campionato tutto in salita. La dirigenza spera di ritrovare al più presto tranquillità gioco e risultati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 353 volte, 1 oggi)