da www.primadanoi.it
Aveva danneggiato con calci e pugni la recinzione dello stadio.
La Polizia di Stato di Teramo ha identificato e segnalato all’autorità giudiziaria per danneggiamento aggravato un tifoso della Sambenedettese, T. P., di anni 28, con precedenti specifici, perché in occasione dell’incontro di calcio Teramo-Sambenedettese del 4 settembre u.s., si è reso responsabile di aver danneggiato con calci e pugni la rete di recinzione dello stadio, settore ospiti, infilandosi nel grosso buco creato e tentando di entrare nel campo.
Il tifoso è stato segnalato al Questore di Teramo per l’adozione del provvedimento di “Divieto di accesso alle manifestazioni sportive?.
Personale della Questura aveva già segnalato per danneggiamento aggravato, M. M., di anni 21, tifoso della Sambenedettese, che in occasione dello stesso incontro di calcio mentre si stava recando allo stadio con altri supporters, con un calcio ha sfondato la vetrina di un negozio di Corso Porta Romana.
Nei confronti di M. M. è già stato adottato il provvedimento di “Divieto di accesso alle manifestazioni sportive?, della durata di tre anni, con obbligo di firma.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 710 volte, 1 oggi)