SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Unica seduta di lavoro, mattutina, per la Samb, che si è prima allenata con la palla presso il Campo Europa e poi si è trasferita al Riviera per curare la parte atletica. Buone notizie anche quest’oggi dall’infermeria rossoblù, visto che mister Zecchini ha praticamente potuto fare conto sul gruppo al completo, fatta eccezione per i lungodegenti Tedoldi e De Pascale.
Zanetti, sfebbrato, ha potuto riprendere, così come i vari Martini, De Rosa, Pepe, De Lucia, Di Dio, Guastalvino e Paolucci, che ieri erano rimasti a riposo, hanno sudato insieme al resto dei compagni. Domani la squadra si dividerà tra la palestra e il sintetico del Ciarrocchi, dove nel pomeriggio si terrà la consueta amichevole in famiglia, anticipata di un giorno visto che a Sesto si giocherà di sabato e non di domenica.
E oggi era in programma, come il diretto interessato aveva anticipato domenica scorsa alla stampa, il viaggio in riviera di Mario Miele, braccio destro di Alberto Soldini. E’ lo stesso Miele a confessare però che “ho dovuto riporre nel cassetto il mio progetto iniziale perché il presidente (Miele conia Soldini con questo appellativo, nda) torna stasera da New York (dove è stato per lavoro, nda) e vuole vedermi per fare il punto della situazione. Avremo da discutere sia l’aspetto prettamente tecnico che quello inerente al passaggio societario�.
La famiglia Mastellarini e Alberto Soldini mercoledì scorso, dopo la firma del protocollo d’intesa, hanno fissato come termine ultimo per la stipula del contratto preliminare dai sette ai dieci giorni. Tradotto: la seconda parte della settimana corrente. Le parti però al momento non si sono ancora date un appuntamento preciso.
“Soldini – precisa Miele – sta aspettando che gli avvocati e i commercialisti sbrighino il lavoro che in simili casi deve compiersi (il vaglio dei documenti contabili, ndr); giovedì verremo quasi sicuramente, almeno questo è il suo programma, ma non è certo che si firmerà il contratto preliminare, come ho detto non dipende da noi. La nostra presenza sarà comunque volta a spronare la squadra in vista dell’importante trasferta di Sesto San Giovanni�.
In programma dunque un vis a vis con i giocatori e con il tecnico, anche perché il pari maturato contro il Pizzighettone non è andato giù all’imprenditore romano. “Ci eravamo sentiti nell’intervallo – confessa Miele – e gli avevo comunicato del doppio vantaggio; alla fine sapere come sono andate le cose non ha fatto granché piacere a Soldini, che naturalmente sperava di vincere�.
Un pareggio a testimonianza, se mai ce ne fosse bisogno, che la Samb attuale va rinforzata in sede di calciomercato.
“Avremo modo di parlarne anche con Zecchini – spiega Miele – ma interverremo solo a gennaio come ho puntualizzato più volte�.
In base a quello che si è visto domenica scorsa, questa Samb necessita di una rivoluzione, oppure basterà apportare qualche ritocco?
“Intanto da qui al prossimo gennaio continueremo a valutare l’attuale organico, anche se non nascondo che molto probabilmente saremo costretti a fare interventi importanti per tentare almeno di centrare l’obiettivo play off�.
E a tal proposito Soldini le ha dato ampia disponibilità economica?
“Sì, i soldi non sono un problema, è chiaro che non possiamo e non vogliamo fare follie. Cercheremo di conciliare l’aspetto finanziario con la qualità dei giocatori che si andranno eventualmente a prelevare, fermo restando che molto dipenderà anche da quello che il mercato offrirà e da eventuali o necessarie operazioni in uscita�.
I giornali hanno riportato la notizia di un’opzione, da parte del presidente del Pescara, nonché socio di maggioranza della Samb, Dante Paterna, da esercitarsi nei confronti di Martini, Cornali, Gazzola, Pepe e De Lucia. Tutto vero?
“Non parlerei di un’opzione, diciamo che col Pescara ci sarà un rapporto di collaborazione, per cui valuteremo l’opportunità eventualmente di scambiarci dei giocatori. Minopoli? Perché no, potrebbe essere uno dei nomi utili�.
Miele ci segua: pensi per un attimo alla Samb che verrà. Arrischierebbe, per qualcuno dei suddetti giocatori, l’appellativo di ‘intoccabile’?
“A caldo mi verrebbe da dire che Martini potrebbe essere importante per la ‘nostra’ Samb, anche perché ha un contratto sino al 2007, però va detto che nel calcio gli ‘intoccabili’ non esistono. Saremo disposti a fare dei sacrifici pur di migliorare la squadra, questo è il vero obiettivo di Soldini. E comunque la situazione dei calciatori che a tutt’oggi compongono l’organico rossoblu verrà valutata di concerto con Zecchini. Ci sarà insomma da lavorare sodo�.
TRASFERTA DI SESTO. Sono giunti in riviera i 500 tagliandi per il settore ospiti (porzione laterale della gradinata) dello stadio Breda. 350 sono andati al Centro Coordinamento Club Curva Nord, 100 al Samb Point di via Crispi e i restanti 50 alla libreria Nuovi Orizzonti di via Calatafimi. I tifosi organizzati proprio stasera, nel corso dell’abituale riunione del martedì, decideranno le modalità concernenti la trasferta in quel di Sesto. Appare difficile in ogni caso che vengano prenotati più di due o tre pullman, in virtù non solo del momento poco brillante che stanno attraversando i rossoblù, ma anche in relazione al fatto che molte persone il sabato lavorano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.126 volte, 1 oggi)