ACQUAVIVA PICENA – Una mobilitazione all’insegna della solidarietà. Erano oltre 250 gli invitati alla serata di beneficenza che si è svolta sabato sera all’Hotel Duca degli Acquaviva. I titolari della struttura, sulle colline sambenedettesi, dopo i successi dell’estate hanno infatti voluto suggellare con l’ospitalità all’Asmo, l’associazione sambenedettese che si occupa dei malati terminali di tumore dedicata a Viviana Campanelli, una stagione ricca di soddisfazioni. E di novità.
Uno spettacolo e, insieme, un momento di riflessione, che ha visto impegnata nell’organizzare la manifestazione l’assessore al Sociale di Acquaviva Picena, Anna Rita Antonelli, socia anch’ella e grande amica della signora Viviana, una donna che è rimasta nel cuore dei sambenedettesi.
“Vogliamo realizzare un Ospice? dice Tablino Campanelli che, con le sorelle, Susi, Jessica e Monik, ha presenziato alla serata. “E’ un progetto importante per il quale ci serve la collaborazione di quante più persone possibile?. E’ intervenuto anche il presidente dell’Asmo nazionale dottor Giancarlo Veronesi che ha ricordato come, soltanto a San Benedetto siano oltre 500 i soci sostenitori dell’Associazione, 100 dei quali, volontariamente, svolgono ogni giorno anche attività nel reparto di Oncologia dell’Ospedale Civile Madonna del Soccorso. Dal lunedì al venerdì, due turni tutti i giorni, dalle ore 8 alle 10 e dalle 10 alle 12, affinché chi è in stato terminale possa trovare conforto e aiuto, sia per le terapie sia perché il momento più difficile della presa di coscienza familiare risulti il meno traumatico possibile. “Di solito? ha spiegato “mentre il malato si fa una ragione della sua condizione, i suoi cari vivono momenti drammatici. Quindi è determinante che vi sia qualcuno lì, affianco a loro, per sostenerli e confortarli. Ecco, l’Asmo si occupa anche di questa fase delicata?.
Un appuntamento che, oltre all’ottimo menu e alla musica, ha riservato, quindi, anche momenti per la riflessione. Sono infatti circa 30-35 i casi seguiti, in forma domiciliare, quest’anno dall’Asmo di San Benedetto che ha anche un sito Internet dove potersi mettere in contatto, www.asmovc.it e reperire informazioni. Oltre alla possibilità di dare il proprio contributo in fatto di disponibilità di tempo o denaro nella sede dell’Assoaciazione che si trova a Porto d’Ascoli in via Carso, 9.
Ma l’appunatemnto ha riservato anche momenti di spettacolo. Applauditissima l’esibizione delle variopinte ballerine russe del balletto Etoile. E’ intervenuto, inoltre il bioterapeuta Valentino Roma che ha presentato la Camera di Decompressione, il macchinario creato ad hoc per prevenire le stragi del Sabato sera dopo la discoteca.
Infine, tra tutti coloro che hanno sostenuto l’appuntamento acquistando il biglietto, è stato offerto un gioiello del valore di mille euro che è stato offerto dallo sponsor Sgattoni e Trevisani e vinto dalla signora Irma Spaccasassi, nota benzinaia di Acquaviva che ha subito affermato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 974 volte, 1 oggi)