CUPRA MARITTIMA – Lo scorso 18 novembre il sindaco Giuseppe Torquati si è recato a Roma per presentare all’ingegner Rosella Del Papa, della segreteria del Ministro Lunardi, il progetto dei lavori da svolgere al parco archeologico, a seguito del finanziamento ottenuto dal Ministero delle Infrastrutture per la realizzazione di quest’ultimo.
“Il nostro scopo più ambizioso – ha commentato il sindaco Giuseppe Torquati – è quello di arrivare a far sì che il parco archeologico di Cupra sia ‘visitabile’ da coloro che percorrono l’A14 attraverso la creazione di un apposito piano di sosta a ridosso della stessa autostrada. Ciò comporterebbe una pubblicizzazione del parco su tutti gli autogrill autostradali. Se questo progetto andrà in porto, è facile immaginare quale salto di qualità culturale e turistica potrebbe fare Cupra Marittima con il suo circondario?.
Il finanziamento ottenuto è pari a € 400000 per l’anno 2005 e a 1 milione di Euro pere il 2006. I lavori previsti con il primo importo sono: restauro e consolidamento delle mura affioranti della ‘Basilica’, nell’area del foro; copertura con tettoia della ‘Basilica’; restauro degli affreschi del Ninfeo e sostituzione della copertura del Ninfeo nord. Mentre il secondo finanziamento servirà all’acquisto, al restauro e al consolidamento della Pieve di San Basso dove sarà realizzato un Museo Civico.
Il progetto è scaturito dalle indicazioni che sono state fornite dal Comitato Tecnico Scientifico, composto dal dottor Giuliano De Marinis soprintendente della Soprintendenza archeologica delle Marche, dalla dottoressa Edwige Percossi della Soprintendenza e dal professor Gianfranco Paci dell’Università di Macerata, ed è stato realizzato dall’ing. Pietro Montenovo, dell’Ufficio Tecnico del Comune, e dall’ing. Maurizio Malatesta, con la collaborazione dell’Archeoclub d’Italia, sede di Cupra Marittima, e del dottor Walter Scotucci coordinatore Archeoclub regionale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 378 volte, 1 oggi)