DI DIO 5,5: la prendo io, la prendi tu (Macaluso), Piccolo si infila nel cuore dell’area di rigore marchigiana e accorcia le distanze. Indeciso anche in occasione del secondo gol lombardo. In precedenza e nel proseguo risulta talvolta decisivo.
CORNALI 5,5: prima partita della stagione da titolare per l’ex Parma che fatica a carburare. Con il passare dei minuti prende coraggio, anche se in più circostanze soffre l’avversario di turno (Parmesani e Rizzi) . Spinge poco.
MACALUSO 5: qualche indecisione di troppo. Si intende male con Di Dio in occasione del primo gol ospite; ha grosse colpe anche negli sviluppi della rete del pareggio biancazzurro.
DE ROSA 5,5: spesso cincischia con la palla tra i piedi addormentando la manovra della Samb. Più prezioso, al solito, in fase di interdizione, ma nel complesso non convince.
GUASTALVINO 5: parte meglio rispetto al recente passato, poi al solito si rende protagonista di errori macroscopici, specie in occasione delle marcature del Pizzighettone.
ZANETTI 5: in ripresa, anche se ancora non riesce a conferire sicurezza al reparto. Alterna discrete cose a evidenti amnesie.
FAIETA 5,5: ha il merito di confezionare lo splendido traversone per la testa di De Lucia che vale ai rossoblù l‘illusorio 2-0. Poco altro.
PAOLUCCI s.v.: appena 36 minuti per l’ex Udinese che si fa male (problema ai flessori) e deve lasciare il posto a Perrulli. Spezzone di gara senza infamia e senza lode.
DE LUCIA 6,5: tanto lavoro oscuro per il gigante rossoblù che sovente rientra a dar man forte in difesa e pizzica decine di palloni per Martini. Coi piedi è troppo impreciso, gli basta la testa per raddoppiare e dare l’illusione ai suoi di avere chiuso anzitempo la contesa. Esce per crampi.
MARTINI 5,5: in ombra come gli succede ormai da diverse domeniche a questa parte, complice anche una condizione fisica non proprio eccelsa.
SANTONI MATTIA 5,5: timoroso in avvio di gara, strada facendo si fa vedere di più, un ogni caso aiuta poco il centrocampo e sulla corsia di competenza soffre la verve degli avanti lombardi.
PERRULLI (al 36’ st) 5,5: più disciplinato del recente passato, nella nuova impostazione tattica pensata da Zecchini, appare avere un poco tarpate le ali.
PEPE (al 13’ st) n.g.: non incide.
DE CESARIS (al 23’ st) 6: esordio in prima squadra per il difensore della Berretti. Qualche spunto interessante per lui, a dispetto della giovane età (18). Voto d’incoraggiamento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 440 volte, 1 oggi)