SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Grottammare è alla disperata ricerca di una vittoria. Quella vittoria che potrebbe cambiare il doloroso cammino dei biancoazzurri percorso fin qui. La squadra del tecnico Amaolo ospita l’Albalonga, anch’essa invischiata nella lotta per non retrocedere e alla conquista di un successo che non ha mai ottenuto in trasferta.
Sempre più in vetta. Il Centobuchi affronta in un difficile derby la Civitanovese al fine di mantenere intatto il primato in classifica. I ragazzi di mister De Amicis hanno la possibilità di allungare nuovamente il passo nei confronti della Biagio Nazzaro se questa ottenesse un risultato negativo o conservare l’attuale distacco se ottenesse un risultato positivo.
La Cuprense è ospite della Folgore Falerone. I gialloblu hanno bisogno di punti per poter risalire una classifica mai stata così corta. In una posizione centrale, a sole sei lunghezze da chi è al comando, sognare non è poi così tanto illecito per il team di Gianni Clerici che sta tornando ad essere la squadra tosta e determinata dello scorso anno.
Il Porto d’Ascoli, dopo dieci giornate, comincia ad assaporare la prima sfida play off in programma sabato sul sintetico del “Ciarrocchi? contro la Grottese, al momento la terza forza del girone. La squadra del tecnico Grilli vuol provare a dare continuità alla serie positiva che sta vivendo magari centrando in solitudine il quinto posto ora condiviso con la Sangiorgese (prossima avversaria).
Difficile ma non impossibile la sfida che vede l’Acquaviva opporsi alla prima della classe ossia l’Acquasanta. Gli aranciocelesti, privi del bomber Balletta, non possono permettersi ulteriori errori dal momento che la classifica denota una posizione di crisi. Vincere contro i termali (fin’ora mai sconfitti) donerebbe un’ iniezione di fiducia pari alla vittoria del campionato.
Risalire la china è dura ma la Ripa deve provarci iniziando col battere in trasferta il Comunanza che, per ironia della sorte, non ha mai vinto davanti al proprio pubblico. Gli amaranto in una posizione scomoda in graduatoria hanno assoluto bisogno di punti per tornare a respirare aria nuova e nuove ambizioni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 283 volte, 1 oggi)