MONTEPRANDONE – L’Inferno dantesco accostato al Santo. E per finire prelibatezze locali che, se fosse per il Sommo Poeta, iscriverebbe tutti nel girone dei golosi. Ma siamo sicuri che il tentativo della Pro Loco di Monteprandone, che andrà in scena domenica 20 novembre alle ore 16,30 presso la Sala Consiliare di Monteprandone, avrà successo.
“In occasione delle celebrazioni in onore di San Giacomo della Marca – spiega Lorella Capriotti del laboratorio linguistico Le parole tra noi leggere – abbiamo pensato di rappresentare dei passi della Divina Commedia?. Da qui il nome dell’iniziativa, “San Giacomo cultore di Dante?, perché, come spiega lo storico monteprandonese Saturnino Loggi, “il Santo, morto il 28 novembre 1476, disseminava nei suoi sermoni le terzine dantesche in un periodo in cui la fortuna del poeta toscano era in declino, poiché gli umanisti preferivano il latino al volgare?.
Lo spettacolo, che segue le passate iniziative del laboratorio linguistico (in occasione della festa della donna dell’8 marzo e, la scorsa estate, in omaggio a De Andrè), consta di tre parti: inizialmente si terrà un approfondimento storico su San Giacomo, quindi si svolgerà uno spettacolo teatrale con Vincenzo di Bonaventura, quindi, i presenti potranno assaggiare i prodotti della terra monteprandonese e picena, messi a disposizione dall’associazione dei ristoratori e produttori locali “I Sapori del Piceno? (costituita da cinque ristoranti e alcuni produttori di vino e olio). Nel corso della serata si potranno degustare i vini novelli della Moncaro Vini e della Cantina Conte Bruni.
“Ringrazio Lorella Capriotti e la Pro loco che mi hanno dato questa possibilità – afferma l’artista Vincenzo di Bonaventura – Tenterò, in quell’occasione, di inserire Dante in una riorchestrazione in fabula e in concert. Purtroppo si hanno difficoltà a comunicare ai giovani queste ricchezze, e per questo motivo coniugheremo la Divina Commedia con una mediazione musicale?. Tra l’altro Di Bonaventura ha pubblicato un compact disc dove sono recitati i canti dal I al XVII dell’Inferno di Dante (“Inferno Danctis Orkestra?).
L’evento gode del patrocinio dell’amministrazione comunale di Monteprandone e dell’amministrazione provinciale (sarà presente l’assessore alla cultura Olimpia Gobbi). La settimana successiva si terranno i consueti festeggiamenti in onore di San Giacomo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 428 volte, 1 oggi)