SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una nuova formula che si appoggia al collaudato ciclo di concerti: dodici appuntamenti suddivisi in tre fasi animeranno le serate del jazz club rivierasco da novembre a maggio. Il primo appuntamento è previsto per domenica 20 novembre, quando Giovanni Allevi, giovane pianista, si esibirà al Teatro Mercantini di Ripatransone, paese che insieme ad Offida, ospiterà alcune delle serate musicali del Bitches Brew Jazz Club.
I concerti della stagione 2005/2006 non si terranno più esclusivamente nella ‘storica’ ospitata all’Hotel International di San Benedetto, ma anche nei due paesi, Ripatransone e Offida, che hanno accolto con entusiasmo la proposta del circolo.
“Quest’anno” sottolinea il Presidente Alessandro Balducci “abbiamo voluto unire alla cultura l’aspetto storico turistico, avvalendoci della collaborazione delle due amministrazioni che hanno colto al volo la nostra idea. La nostra speranza è che si possano trovare spazio anche per progetti e manifestazioni future, stiamo pensando all’istituzione di un premio per la musica italiana jazz”.
Alla conferenza stampa di presentazione del nuovo calendario erano presenti, oltre a Balducci e Sergio Trevisani per il Bitches Brew, anche i Sindaci di Ripatransone e Monteprandone Paolo D’Erasmo e Bruno Menzietti e il Vice Sindaco e Assessore alla Cultura di Offida Giampietro Casagrande, tutti concordi nel sostenere la necessità di operare insieme per promuovere la cultura e il territorio piceno.
Bitches Brew come sinonimo di serietà e garanzia, concetto più volte ribadito da tutti gli Amministratori locali, piacevolmente soddisfatti di aver aderito all’iniziativa e di poter mettere a disposizione i propri teatri per la musica. Anche Monteprandone, sulla scia dei comuni vicini, cercherà di aderire alle iniziative future organizzate dall’associazione.
Il Bitches Brew quest’anno ha inoltre rinnovato il proprio sito internet, più chiaro e ricco di informazioni utili rispetto al precedente, e ha cambiato look introducendo un nuovo logo, a cura di Umberto Capriotti.
Il progetto che verrà portato avanti quest’anno si chiama “PaeSaggi Sonori”: serate jazz ma anche puntate al multietnico e multilingue, al blues e alla musica africana, fino a quella brasiliana, tutto racchiuso in un grande contenitore che accontenterà tutti gli appassionati. Gli appuntamenti del primo ciclo vedranno domenica 20 novembre Giovanni Allevi a Ripatransone, una sorta di omaggio alla città che per prima ha puntato sul Bitches Brew, poi Gegè Telesforo a Offida domenica 27 novembre. Si continuerà il 4 dicembre con la Braido Palmer Stevens Band per concludere con Hiriam Bullock, Maurizio Rolli e Israel Varela il 18 dicembre.
La prova generale si è tenuta mercoledì 16 novembre, quando ad esibirsi, in una sorta di concerto numero zero sono stati “Stefano Travaglini Trio”, una band composta da Stefano Travaglini al pianoforte, Amin Zarring Chang al contrabbasso e Carlo Marchionni alla batteria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 528 volte, 1 oggi)