GROTTAMMARE – E’ partito lunedì scorso, 14 novembre, con la firma del verbale di consegna dei lavori, il conto alla rovescia per la realizzazione del Sottopasso ferroviario carrabile ciclopedonale in località Le Terrazze, affidati all’impresa “Tecnomontaggi Srl C.? di Mola di Bari per un importo di contratto di appalto pari a € 942.325,8 (iva inclusa). L’importo dell’intervento nel suo complesso sarà di € 1.308.000. La sottoscrizione è avvenuta presso la sede dell’ufficio Tecnico comunale tra i rappresentanti della ditta pugliese e i membri dell’ufficio di direzione dei lavori, gli ingegneri Marco Marcucci (direttore), Vincenzo Eusebi e Alessandro Vittorini Orgeas.
Nel verbale di consegna dei lavori è stabilito che l’ultimazione dell’opera dovrà avvenire entro 365 giorni naturali e consecutivi con decorrenza dalla firma del documento: la scadenza, quindi, è fissata per il 13 novembre 2006.
“Siamo riusciti, nonostante le difficoltà e i tempi d’attesa per l’ottenimento delle autorizzazioni da parte di Rfi, a far partire questa importante opera – commenta soddisfatto il sindaco Luigi Merli – Indubbiamente, è un progetto di miglioramento della viabilità interna, in quanto servirà ad alleggerire dal traffico di via Ballestra, ma anche uno strumento a servizio del turismo. Una volta completato, infatti, il sottopasso ferroviario in località Le Terrazze collegherà direttamente il lungomare con la Ss16 e il casello autostradale, attraverso una serie di rotatorie stradali?.
Le prime operazioni che l’impresa appaltatrice dovrà svolgere sono le seguenti:
– controllo topografico del tracciato stradale e dei manufatti ferroviari da spostare, indispensabile per procedere con i primi lavori di realizzazione della palificata;
– prendere contatti con le RFI di Ancona per concordare le modalità di accesso alla sede fer-roviaria e le modalità operative per la realizzazione delle opere propedeutiche;
– preparazione dello spazio del cantiere sul lato a ovest della linea ferroviaria.
Il Comune, intanto, sta provvedendo con propri mezzi e spese a modificare la viabilità e ad eliminare le interferenze ad est della linea ferroviaria per consentire la realizzazione della rampa est.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 376 volte, 1 oggi)