PIZZIGHETTONE – Michele Piccolo, che ha firmato il gol-vittoria di domenica sul Teramo, sta facendo bellissima coppia con Claudio Coralli, l’altro bomber, 10 gol in due. Partito Matteo Gay, siete ora voi due i nuovi gemelli del gol rivieraschi? «Attualmente pare proprio di sì – argomenta la punta, scuola Milan – e sono felicissimo della situazione, per come stiamo andando, la squadra e pure personalmente sono soddisfatto. Sto bene, non solo fisicamente, mi esprimo meglio, ho più fiducia in me stesso, insomma: avanti così, siamo sulla buona strada».
E si vede, dopo la tua stagione scorsa molto tribolata. «Sì, iniziata e proseguita male per un certo periodo, poi a Pizzighettone dove avrei voluto dare molto di più. Ma ci sono stagioni così, jellate, poi era arrivata la promozione e la riconferma in questa bella società. Sto facendo di tutto per ripagare la fiducia».
Sinora stai centrando l’obbiettivo, il segreto? «La frazione di stagione con il Pizzighettone lo scorso anno mi aveva dato già certe basi d’inserimento. Ora, anche grazie alla preparazione fatta assieme, i frutti dell’amalgama si vedono, ci sono sempre margini di miglioramento, stiamo lavorando su questo, giorno per giorno». Dopo la tua esperienza col Prato lo scorso anno in C1, quali differenze trovi quest’anno nel vostro girone? «Vedo squadre tecnicamente molto superiori. Al di là ovviamente del Genoa, c’è il Padova, anche se contro di noi era incappato in una giornata storta o forse noi siamo stati superlativi, non si può mai sapere. C’è lo Spezia, lo stesso Teramo, contro il quale abbiamo vinto di strettissima misura. Ce ne saranno anche altre che non abbiamo ancora incontrato, un gran bel girone, forte, tecnico e tosto».
Ed il Pizzighettone sembra starci dentro a pennello. «Andiamo avanti per la nostra strada, col nostro lavoro, con la filosofia della società e del mister. E’ una stagione importante per tutti noi, lavoriamo perché la diventi sempre più�.
BORSINO. Al ritorno al lavoro nel clan Pizzighettone si registrano i totali stop dei soli Chianese e Cigardi. Per tutti gli altri infortunati in via di recupero (Porrini, Fietta, Parmesani e Campolonghi) esercizi personalizzati ed ovviamente niente partitella finale. Per domani non è prevista alcuna amichevole, si giocherà in famiglia contro la formazione Berretti di mister Zanoncelli a Spinadesco.
Fonte: laprovinciadicremona.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 241 volte, 1 oggi)