SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Faccia a faccia, nel chiuso degli spogliatoi, tra Luciano Zecchini e la Samb. E’ andato in scena oggi pomeriggio (intorno alle 15), al Riviera delle Palme, dove era prevista la ripresa degli allenamenti in vista della settimana di lavoro che porterà alla delicata sfida casalinga al cospetto della terza forza del torneo, nonché autentica rivelazione, Pizzighettone.
Il tecnico rossoblù ha inteso colloquiare da solo con i suoi ragazzi, senza la presenza di nessun collaboratore; ha chiesto al gruppo una maggiore convinzione, soprattutto la domenica, quando si scende in campo e non si riesce a fare gioco con la necessaria tranquillità.
Zecchini ha notato, e più volte lo ha comunicato agli stessi organi di stampa, una certa paura nel giocare la palla da parte dei suoi uomini; ha premuto proprio su questo tasto e i calciatori, dal canto loro, hanno esternato la volontà di voler migliorare in quanto a impegno e grinta agonistica. Un confronto che, si spera, possa dare a breve i frutti necessari alla Samb per uscire da questo delicato momento, esplicitatosi con le ultime due sconfitte consecutive, a Salerno e contro il Cittadella.
L’intero staff tecnico, come si diceva, era nel frattempo rimasto in attesa, sino alle 15.45 circa, quando la Samb inaugurava la consueta seduta di allenamento del martedì pomeriggio, caratterizzata dalla contestazione verbale di una cinquantina di tifosi sistemati nel primo anello della curva Nord (Colonnello ha provato a parlare col gruppo di sostenitori presenti, ma è stato respinto in maniera decisa).
Note di colore a parte, i rossoblù hanno lavorato a ranghi ridotti, in virtù delle numerose defezioni fra lungodegenze e infortuni più o meno marcati. Fermi Tedoldi e De Pascale – quest’ultimo, che da qualche giorno ha riposto le stampelle dopo l’operazione al ginocchio, sta effettuando la riabilitazione con i medici e i fisioterapisti rossoblù; i lavori a livello muscolare svolti di recente gli dovrebbero consentire, magari sin dalla prossima settimana, di ricominciare a correre -, si sono allenati a parte Colonnello e Martini (ancora sofferente per l’infiammazione al tendine rotuleo), oltre ai vari Zanetti, Gazzola, Scandurra e Faieta, tutti alle prese con noie di tipo muscolare, da accertare in seguito con opportune ecografie.
Domani Di Dio e soci effettueranno una seduta di lavoro doppia (al mattino al Riviera, mentre nel pomeriggio la comitiva si sposterà al Ciarrocchi). Giovedì la consueta amichevole infrasettimanale, viste le condizioni meteorologhe avverse dovrebbe disputarsi in famiglia, sul sintetico di Porto d’Ascoli. Alla fine insomma, l’ipotesi ritiro è stata accantonata.
Segnaliamo infine che sempre nella giornata di domani il team manager rossoblù Catello Cimmino accompagnerà Vincenzo Pepe a Coverciano, dove il talentuoso fantasista partenopeo risponderà alla convocazione del selezionatore della Nazionale Under 19 Paolo Berrettini. L’ex Parma farà ritorno a San Benedetto direttamente in serata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 513 volte, 1 oggi)