DI DIO 5. Continuiamo a scrivere che non ha colpe specifiche. Forse è vero, ma la sua porta è diventata la più battuta d’Italia.
GAZZOLA 4,5. Sulla sua fascia si aprono varchi clamorosi. L’impegno non può bastare.
MACALUSO 4,5. Generoso in avvio, viene coinvolto nel disastro difensivo.
DE ROSA 5. Senza parole.
GUASTALVINO 4. In bambola, sempre fuori tempo, lascia un paio di metri ad ogni attaccante. Il mestiere, in C1, non è sufficiente.
ZANETTI 4. Dispiace vedere la brutta copia del magnifico difensore dello scorso anno, ma è palese che dopo sette mesi di stop non sia in grado ancora di garantire i requisiti fisici minimi per poter giocare.
FAIETA 5. Cerca di dare raziocinio al centrocampo della Samb, ma oggi è veramente impresa disperata.
PAOLUCCI 5. Cincischia a centrocampo e, dopo un avvio sufficiente, si perde completamente.
SCANDURRA 4,5. Un peso in attacco.
PEPE 4,5. Ha ottime capacità ma commette un errore in disimpegno che consente al Cittadella di segnare il 2-0, un minuto dopo aver realizzato la prima rete.
MARTINI 5. Si danna l’anima senza costrutto.
YANTORNO ng. Entra nella ripresa quando l’incontro non ha più i connotati del match agonistico. Non gli viene assegnata una rete apparsa valida.
DE LUCIA ng. Come sopra.
CORNALI ng. Ultimi scampoli di gioco: era assente da diversi mesi a causa di un infortunio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 749 volte, 1 oggi)